menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Emergenza Coronavirus, a San Giuliano Terme avviate due iniziative per la didattica a distanza

Un servizio gratuito di assistenza informatica online e un aiuto logistico per la raccolta del materiale: sono i due progetti avviati dal comune termale per il sostegno alla didattica a distanza

Dare a tutti, studenti e insegnanti, la possibilità di accedere alla didattica a distanza in questo periodo di emergenza nazionale legato al Coronavirus: è per questo obiettivo che l’amministrazione comunale di San Giuliano Terme lancia due iniziative. La prima è un servizio gratuito di assistenza informatica online realizzato dall'associazione Hacking Labs. La seconda iniziativa è un aiuto logistico rivolto ai due istituti comprensivi del territorio sulla raccolta e distribuzione di materiale cartaceo e informatico, acquistato con il contributo per la didattica a distanza concesso dal ministero della Pubblica Istruzione, alle famiglie del territorio a opera dell'associazione SAVA (Squadra Antincendio Volontari Asciano) coordinata da Gabriele Salvadori della Protezione Civile di San Giuliano Terme.  

Il servizio gratuito di assistenza online è ideato e gestito da Hacking Labs, un'associazione del territorio termale che si occupa della promozione e diffusione della cultura informatica. Tutti gli insegnanti e famiglie che avessero un problema di natura informatica nell'usufruire della didattica a distanza possono collegarsi alla piattaforma di supporto che l'associazione ha messo in piedi sui propri server, raggiungibile attraverso l'indirizzo https://support.hackinglabs.it. E' possibile inserire una richiesta, controllarne lo stato di avanzamento oppure consultare le FAQ con le risposte alle domande più frequenti. In alternativa, si può scrivere ad assistenza@hackinglabs.it, dal lunedì al sabato dalle 9 alle 19.

"Per superare questa situazione di difficoltà nazionale è necessario fare fronte comune - dichiara l'assessora alle Politiche educative Lara Ceccarelli - come amministrazione riteniamo quindi importante promuovere azioni che vadano nella direzione di favorire la fruibilità della didattica a distanza avviata dalle scuole del territorio. Vogliamo cioè aiutare le famiglie e i docenti ad affrontare le varie difficoltà di natura tecnica, come accedere alle piattaforme messe a disposizione dagli istituti 'Gereschi' e 'Niccolini', installare e usare i programmi dedicati oppure accedere a una specifica funzionalità. Ringraziamo i volontari dell'associazione Hacking Labs che hanno deciso di mettersi a disposizione per offrire gratuitamente assistenza, i dirigenti e tutti gli insegnanti dei nostri istituti comprensivi per aver saputo gestire con prontezza e capacità questa situazione e per aver fatto in modo che, in queste settimane di emergenza, la nostra scuola sia rimasta quella che conosciamo: inclusiva, accogliente, viva. Un luogo dove si impara, a tutto tondo, si coopera, si fanno e si consolidano valori e amicizie, e si cresce, anche non potendo, purtroppo, condividere fisicamente gli stessi spazi". Informazioni ulteriori si possono trovare qui.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Piatti regionali, la ribollita toscana: la ricetta

Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

social

Dolci regionali, la ricetta dei cantucci toscani

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Volterra, l'Asl illustra i punti del potenziamento dell'ospedale

  • Cronaca

    Coronavirus: la Toscana resta in zona gialla

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PisaToday è in caricamento