Cronaca

Pontedera, prelevato un fegato su una donna di 84 anni: "Un gesto che permetterà ad un'altra persona di vivere"

Il ringraziamento alla famiglia da parte del direttore del 'Lotti' Luca Nardi. L'organo espiantato è stato inviato a Pisa per essere trapiantato su un paziente in lista di attesa

Anestesisti, chirurghi, neurologi,  infermieri e gli operatori del coordinamento trapianti dell’ospedale Lotti di Pontedera sono stati impegnati in un prelievo di fegato da una donna di 84 anni. Un atto di generosità da parte della famiglia alla quale va la gratitudine di tutto il sistema. “Unisco alle condoglianze la riconoscenza alla famiglia che con questo gesto permetterà ad un’altra persona di vivere - sottolinea Luca Nardi, direttore dell’ospedale pontederese - un particolare ringraziamento mi preme rivolgerlo anche ai medici e a tutti gli operatori sanitari che si sono impegnati per portare a termine l’espianto, nonostante gran parte dell’ospedale sia impegnato nella battaglia per arginare il propagarsi del Covid”.  L’organo espiantato è stato prontamente inviato a Pisa dove ad attenderlo c’era un paziente in lista di attesa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pontedera, prelevato un fegato su una donna di 84 anni: "Un gesto che permetterà ad un'altra persona di vivere"

PisaToday è in caricamento