Cronaca

Società della Salute, Mannini (M5S): "Continue violazioni contro disabili e anziani"

Il consigliere pentastellato ha presentato un esposto-denuncia per denunciare irregolarità nei valori dell'ISEE

Da sinistra il consigliere comunale Gianfranco Mannini, l’attivista Gabriele Amore, la consigliera comunale Valeria Antoni e l’attivista Lorenzo Davini

Esposto-denuncia presentato venerdì scorso, 3 novembre, alla Guardia di Finanza, alla Procura della Repubblica, alla Corte dei Conti, al prefetto di Pisa, al segretario generale del Comune di Pisa, al difensore civico regionale e al garante delle persone disabili del Comune di Pisa, dal capogruppo del M5S in Consiglio Comunale Gianfranco Mannini contro la Società della Salute, colpevole, secondo il consigliere Cinque Stelle, di violazione dei diritti delle persone disabili in condizioni di gravità e delle persone anziane ultrasessantacinquenni non autosufficienti.

“Una delle violazioni principali - ha sottolineato Mannini nel corso della conferenza stampa - consiste, in particolare, nel fatto che la Società della Salute Pisana, arbitrariamente rispetto alle norme di legge, ha inventato un coefficiente in base al quale l’ISEE, l’indicatore della situazione economica equivalente, viene aumentato anche del 450 %, così comportando o l’esclusione delle persone con disabilità in condizione di gravità e delle persone anziane ultrasessantacinquenni non autosufficienti dai servizi sociali o il pagamento di questi stessi servizi sociali”.
“La Società della Salute Pisana - ha concluso il consigliere comunale - ha un comportamento nel tempo di costante violazione dei diritti delle persone con disabilità in condizione di gravità o delle persone anziane ultrasessantacinquenni non autosufficienti”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Società della Salute, Mannini (M5S): "Continue violazioni contro disabili e anziani"

PisaToday è in caricamento