Cronaca Centro Storico / Via Guido da Pisa

Festa dell'Arma dei Carabinieri: "Degrado e spaccio maggiori criticità"

Presentati i dati relativi all'attività del Comando provinciale nel corso del 2017. Durante la cerimonia sono stati inoltre premiati i militari che si sono distinti per meriti di servizio. Ecco chi sono

Un momento della cerimonia

Oltre 42 reati al giorno, per un totale di 15.418 delitti (pari al 74% di quelli che si sono verificati nell’intera Provincia) con 659 persone arrestate e altre 3.339 denunciate in stato di libertà. Sono questi i dati principali relativi all'attività dei Carabinieri del Comando provinciale di Pisa durante il 2017. Dati emersi durante la cerimonia per il 204° anniversario della fondazione dell'Arma che si è svolta questa mattina, martedì 5 giugno. Complessivamente, dunque, rispetto allo scorso anno diminuisce il numero di reati (-2,7%) mentre aumentano arresti e denunce (rispettivamente, del 3,5% e del 2%).

Numeri a cui si aggiungono i circa 25mila servizi preventivi svolti nell’intera Provincia, e gli oltre 1.500 servizi di ordine pubblico realizzati in collaborazione con la Polizia di Stato. "Avvertiamo sempre più l’obbligo morale di fornire delle risposte puntuali e concrete alle istanze dei cittadini - ha detto, durante il suo discorso, il comandante provinciale dei Carabinieri, colonnello Nicola Bellafante - ed è per questo che continuiamo a fare il nostro lavoro con passione, ponendo in essere ogni sforzo possibile per contenere e contrastare quei comportamenti che, minando la tranquillità del vivere quotidiano, creano disagio ed aumentano la percezione di insicurezza".

Il video della cerimonia: "Calano i reati e aumentano gli arresti"

"Pisa - ha aggiunto il comandante del Reparto Operativo, maggiore Giovanni Bartolacci, a margine della cerimonia - è una città in cui non vengono compiuti grandi crimini e in cui una delle principali criticità è rappresentata dalle varie problematiche connesse al degrado che affliggono soprattutto il centro storico e che, come nel caso del fenomeno dello spaccio, possono poi sfociare in veri e propri reati penali".

I dati di maggio

A confermare i buoni risultati raggiunti nel 2017 contribuiscono anche i dati relativi al mese di maggio. Nello scorso mese, nel solo centro cittadino, sono state effettuate 61 pattuglie urbane, in aggiunta ai servizi di pronto intervento, con l’impiego di circa
164 militari nei 31 giorni. Sette sono stati gli arresti in flagranza e 2 le persone denunciate in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria. In totale, sono state controllate 144 persone, di cui 18 accompagnate in caserma per l’identificazione. I controlli antispaccio hanno permesso il recupero di 24 grammi di cocaina, 127 grammi di hashish e 136 grammi di marijuana, nell’ambito delle 16 perquisizioni effettuate. Infine 7 sono state le segnalazioni amministrative per droga.

La cerimonia 

La cerimonia per il 204° anniversario dell'Arma si è svolta alla presenza delle autorità della provincia, dei Carabinieri del Comando provinciale di Pisa e delle Compagnie di Pontedera, San Miniato e Volterra. Il comandante provinciale, colonnello Nicola Bellafante, ha voluto ringraziare, oltre alle autorità intervenute, i carabinieri caduti nell’adempimento del dovere, menzionando anche i militari che ogni giorno offrono un contributo alla sicurezza delle collettività, in alcuni casi anche liberi dal servizio. Il comandante ha fatto poi riferimento all’attivazione e all’implementazione addestrativa delle Aliquote di Primo Intervento, misura di contrasto al terrorismo, effettiva da più di un anno. Al termine della cerimonia è stato infine scoperto un bassorilievo, creato dallo scultore Rolando Stefanacci, installato di recente all’ingresso della caserma, in cui vengono richiamati i più importanti simboli dell’Arma, spesso ripresi anche dalle varie edizioni dello stemma araldico tradizionale.

I premiati

Durante la cerimonia sono anche stati premiati i militari che si sono distinti per meriti di servizio durante gli ultimi periodi. In particolare, sono state consegnate sei ricompense, per altrettanti atti di merito o operazioni di servizio particolarmente importanti. Gli attestati di ricompensa sono stati consegnati dalle autorità civili e militari che hanno preso parte alla cerimonia.

Ecco l'elenco dei premiati e le relative motivazioni:

  • Encomio Semplice concesso dal Comandante della Legione Carabinieri 'Abruzzo e Molise' all’Appuntato Francesca Coltellese, ora addetta al Nucleo Cinofili Carabinieri di San Rossore, con la seguente motivazione: "Addetta a Stazione distaccata, in occasione di disastrosi eventi sismici associati ad abbondanti precipitazioni nevose che colpivano il Centro Italia causando decessi ed ingenti danni materiali, dando prova di altissimo senso del dovere, generosa abnegazione ed eccezionale professionalità, pur nel drammatico susseguirsi di violente scosse, facendosi largo tra l’eccezionale nevicata, non esitava ad intervenire nelle località colpite, partecipando in prima persona all’opera di ricerca, assistenza e primo soccorso alla popolazione, traendo in salvo numerose persone. lo straordinario impegno profuso ha suscitato la sincera ammirazione della popolazione ed accresciuto il prestigio dell’Arma". Campotosto (AQ), agosto 2016 - gennaio 2017
  • Elogio concesso dall’Unità Specializzata Multinazionale (Msu) al Mar.Magg. Mario Sanna, ora comandante della Stazione Carabinieri di Terricciola, con la seguente motivazione: "Comandante di plotone del Reggimento Carabinieri MSU nel contesto della missione Nato-KFOR 'Joint Enterprise', ha evidenziato altissimo senso del dovere, profonda umanità, indiscusso attaccamento all’istituzione e solide capacità professionali e personali. Si è dedicato, senza risparmio di energie e con sacrificio personale, al quotidiano impegnativo servizio, esprimendo le proprie spiccate qualità organizzative per assicurare sempre le migliori condizioni al personale dipendente e contribuendo significativamente alla complessa gestione di problematiche logistiche. Si è fatto promotore di valide soluzioni poi personalmente curate e realizzate, riscuotendo plauso incondizionato e divenendo esempio da imitare. Ha così contribuito, con il suo operato, a rafforzare l’immagine ed il prestigio dell’Arma dei Carabinieri e del Reggimento MSU nel delicato contesto operativo multinazionale". Pristina (Kosovo) 2 Agosto 2017 - 5 Aprile 2018.
  • Compiacimento del Comandante della Legione Carabinieri Toscana al Luogotenente C.S. Nicola Veltri, al Mar.Ord. Oliviero Inghisciano, al Brig.Ca. Giuseppe Lorenzo Miranda e al Brig.Ca. Francesco Sciuto, rispettivamente comandante e addetti del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Pontedera per la spiccata iniziativa, l’elevata professionalità e la non comune determinazione evidenziati nel corso dell’attività di indagine svolta nella Provincia di Pisa e nel territorio nazionale, nel periodo ottobre 2015 - dicembre 2017, a seguito della quale venivano tratte in arresto, su provvedimento dell’Autorità Giudiziaria, 5 persone per ricettazione e riciclaggio, sequestrando complessivamente oltre kg. 6 di oro, vari orologi di pregio e munizionamento illegalmente detenuto organizzata calabrese, dedito al traffico di sostanze stupefacenti nel territorio nazionale e all’estero.
  • Compiacimento del Comandante della Legione Carabinieri Toscana al Mar.Ord. Fabio Antonino Fanara, all’App.Sc. Q.S. Armando Sulis e all’App. Damiano Macaluso, addetti alla Stazione Carabinieri di Pontedera, per l’elevata professionalità e la non comune determinazione, evidenziati nel corso della breve attività di indagine che, in data 25 ottobre 2017, a Pontedera, ha consentito di individuare e sottoporre a fermo di indiziato di delitto, un uomo ritenuto autore di cinque rapine in esercizi commerciali e un tentato scippo in danno di un donna, nonché l’arresto in flagranza di altre 2 persone per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.
  • Compiacimento del Comandante della Legione Carabinieri Toscana al V.Brig. Giovanni Paonessa e all’App. Vittorio De Luca, addetti alla Stazione di Santa Croce sull’Arno, per la professionalità e la determinazione evidenziati nel corso dell’intervento effettuato a Santa Croce sull’Arno, in data 9 marzo 2016, a seguito del quale, dopo una breve colluttazione, veniva arrestata una persona che poco prima aveva effettuato una rapina all’interno di un supermercato.
  • Compiacimento del Comandante della Legione Carabinieri Toscana al V.Brig. Giovanni Angius, al V.Brig. Marco Pagano e all’App. Sc. Q.S. Vincenzo De Luca, addetti del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Pontedera, per la spiccata iniziativa, l’elevata professionalità e la non comune determinazione evidenziati nel corso dell’attività di indagine svolta nella provincia di Pisa e nel territorio nazionale, nel periodo ottobre 2015 - dicembre 2017, a seguito della quale venivano tratte in arresto, su provvedimento dell’Autorità Giudiziaria., 5 persone per ricettazione e riciclaggio, sequestrando complessivamente oltre kg. 6 di oro, vari orologi di pregio e munizionamento illegalmente detenuto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Festa dell'Arma dei Carabinieri: "Degrado e spaccio maggiori criticità"

PisaToday è in caricamento