Morta da mesi e in attesa di essere sepolta: celebrato il funerale della signora Fiorella

Alle esequie era presente anche il vicepresidente del Consiglio Comunale Riccardo Buscemi che aveva sollevato la vicenda, denunciando la situazione della donna che aveva lasciato una fortuna in eredità all'Università e ad altre associazioni

Finalmente, dopo nove mesi, Fiorella Fanali ha ricevuto una degna sepoltura. I funerali dell'insegnante elementare morta lo scorso marzo e, non avendo parenti prossimi, ancora in attesa di essere tumulata, si sono celebrati questa mattina. La donna è stata sepolta accanto al marito nel cimitero della Misericordia. La signora Fanali aveva lasciato 800mila euro in eredità all'Università di Pisa e a due associazioni che si occupano di animali. La vicenda era stata portata sotto i riflettori dal vicepresidente del Consiglio Comunale Riccardo Buscemi, che questa mattina era presente alle esequie.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore a 28 anni in un incidente in moto in autostrada

  • Incidente stradale lungo l'Aurelia: un morto e tre feriti

  • Colta alle spalle e rapinata di notte in via Notari: due arresti, si cerca il terzo

  • Ragazza investita a Marina di Pisa: arrestato il pirata della strada

  • In arrivo piogge e temporali in Toscana: emessa allerta meteo

  • Coronavirus in Toscana: sei nuovi casi, due a Pisa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PisaToday è in caricamento