Domenica, 26 Settembre 2021
Cronaca Centro Storico / Piazza della Stazione

Rubano uno smartphone e in due aggrediscono la vittima sul treno: un arresto

Bloccato dalla Polfer alla stazione centrale un 35enne irregolare e pregiudicato. Il complice è scappato la fermata prima a San Rossore

Prima ruba uno smartphone ad un pendolare e poi lo aggredisce una volta scoperto. E' successo stamani, 17 dicembre, sul treno regionale La Spezia-Pisa: in manette è finito un 35enne di origini marocchine, irregolare e pregiudicato. In fuga un connazionale, complice del furto.

Ad intervenire è stata la Polfer di Pisa, che ora cerca anche l'altro malvivente. Secondo la ricostruzione fatta dagli agenti i due hanno approfittato del sonno in cui era caduta la vittima per sottrarle il telefono. La scena però non è sfuggita ai numerosi viaggiatori, che hanno immediatamente fatto scattare l'allarme. Il derubato, un ragazzo di 28 anni proveniente da La Spezia, ha immediatamente rincorso i ladri tra le carrozze e, una volta raggiunti, ha chiesto la restituzione del telefono che uno di loro aveva ancora in mano. Di tutta risposta, pur di guadagnarsi la fuga con il maltolto, i due lo hanno aggredito provocandogli lesioni al braccio ed al collo.

Quando il convoglio si è fermato a Pisa San Rossore il complice è riuscito a scappare. Alla fermata successiva, Pisa Centrale, ad attendere vittima e ladro c'erano gli agenti della Polfer, pronti ad impedire la fuga del malvivente, che infatti è stato preso nonostante il suo tentativo di sottrarsi all'arresto. 

Il telefono cellulare è stato così restituito al legittimo proprietario, che è stato anche accompagnato all'ospedale per una visita medica. Per lui 7 giorni di prognosi. Il ladro invece si trova ora in carcere al Don Bosco, dove attende il giudizio di convalida previsto nei prossimi giorni. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rubano uno smartphone e in due aggrediscono la vittima sul treno: un arresto

PisaToday è in caricamento