Cronaca

Frantumano le tegole della chiesa e le lanciano sulle auto: arrestati

I protagonisti della vicenda sono tre giovani americani che hanno anche fatto risuonare anche le campane. E' successo a Volterra

Un atto di vandalismo nel pieno della notte, a Volterra, messo a segno da tre giovani americani, due 21enni e un 22enne, che sono finiti in manette per furto e danneggiamento aggravato.
I tre 'burloni', nella notte appena trascorsa, tra giovedì 14 e venerdì 15 giugno, sono stati infatti sorpresi poco dopo essere saliti, arrampicandosi, sul tetto della Chiesa di San Felice: qui hanno rimosso dalla copertura storica alcune tegole, che hanno scagliato a terra e frantumato in mille pezzi. Non soddisfatti hanno anche cercato di mirare alcune automobili di passaggio con i frammenti delle tegole, colpendone una, a cui hanno recato un lieve danno.
Poco dopo, per il frastuono causato dalle campane della Chiesa, che i tre, in più, si sono divertiti a far risuonare, un passante ha allertato i Carabinieri, che hanno fermato e arrestato gli stranieri, sorpresi in possesso di alcune tegole furtivamente asportate dalla storica chiesetta. Dopo le formalità di rito, i tre americani sono stati rimessi in libertà, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria e in ottemperanza alle disposizioni di attuazione del codice.

"E’ un episodio inqualificabile - commenta il sindaco Marco Buselli - chiedano scusa alla comunità volterrana e alla Volterra Detroit Foundation che li ospita. Ringrazio la Compagnia dei Carabinieri di Volterra per essere intervenuti, individuando i responsabili. Per fortuna si tratta di un fatto isolato".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Frantumano le tegole della chiesa e le lanciano sulle auto: arrestati

PisaToday è in caricamento