Cronaca

Cascina, gatto preso a fucilate: nel corpo tanti pallini di piombo

Sono state due donne a trovarlo e a portarlo dal veterinario che lo ha operato, salvandogli praticamente la vita. Il gatto ha dato segni di ripresa e ha iniziato a mangiare qualcosa, anche se potrebbe rimanere cieco

Il gatto ritrovato ferito a Cascina

Quando l'hanno trovato era agonizzante al suolo: praticamente sfigurato nel corpo e nel muso da tanti pallini di piombo. Una scena cruenta che due donne a Cascina si sono trovate di fronte. Hanno raccolto la gattina e l'hanno portata dal veterinario, il dott. Luca Barsanti, che l'ha operata e ha ripulito la ferita che brulicava di larve di mosca carnaria. Il gatto purtroppo potrebbe anche rimanere cieco perchè alcuni pallini hanno colpito gli occhi. Ora è ricoverato dal dott. Barsanti e fortunatamente ha dato alcuni segni di ripresa visto che ha ricominciato a mangiare qualcosa.

Lo stesso dott. Barsanti si chiede: "Qualcuno conosce chi si diverte a sparare ai gatti con il fucile?". Un gesto orribile che riporta in cronaca una azione che troppo spesso si ripete contro poveri animali indifesi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cascina, gatto preso a fucilate: nel corpo tanti pallini di piombo

PisaToday è in caricamento