Cronaca

Gionata Mondiale del donatore di sangue: sul Ponte di Mezzo sventola la bandiera Avis

Breve cerimonia la mattina di lunedì, con la menzione speciale per la generosità dei donatori anche durante la pandemia

Una breve cerimonia, questa mattina 14 giugno, ha salutato l’alzabandiera dell’Avis di Pisa dal Ponte di Mezzo. Così è stata celebrata, anche a Pisa, la Giornata Mondiale del donatore di sangue. Presenti il presidente del Consiglio Comunale Alessandro Gennai, la vicepresidente dell’Avis di Pisa Barbara Boccardi e i consiglieri dell’Avis di Pisa,Emanuele Ghezzi, Clara Sbertoli e Mohammad Kalil, che è, com'è noto, anche Imam di Pisa e presidente del Centro culturale Islamico.

"Quest’anno - ha detto il presidente Gennai - abbiamo un motivo in più per celebrare la Giornata Mondiale del donatore di sangue: quest’anno non solo è un'occasione importante per ringraziare i donatori che, con altruismo e spirito di solidarietà, aiutano altre persone in difficoltà, ma anche per ricordare il loro contributo straordinario durante la pandemia. La lotta è stata vinta anche grazie alla loro disponibilità e al loro coraggio. E questo non dobbiamo dimenticarlo".

"Sono stati mesi davvero molto difficili - ha poi aggiunto la vicepresidente dell’Avis di Pisa, Barbara Boccardi - ma gli oltre 3000 donatori di Pisa non si sono sottratti alla donazione di sangue nonostante la pandemia. Continueremo nel nostro impegno".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gionata Mondiale del donatore di sangue: sul Ponte di Mezzo sventola la bandiera Avis

PisaToday è in caricamento