rotate-mobile
Martedì, 5 Luglio 2022
Cronaca Cascina

Cascina: affidato l'incarico per la messa in sicurezza della Fornace di via Barca di Noce

L'obiettivo è quello di intercettare anche finanziamenti esterni per realizzare i progetti

È stato affidato l?incarico professionale per la redazione del progetto definitivo-esecutivo per la messa in sicurezza della ex Fornace in via Barca di Noce a San Frediano a Settimo, nel comune di Cascina. ?Un passo importante - sottolinea il sindaco Michelangelo Betti - purtroppo ritenevamo di poterlo fare alcuni mesi fa, in ogni caso la progettazione per la messa in sicurezza va avanti, poi ci saranno i passi successivi per la valorizzazione dell?area. Stiamo cercando di intercettare finanziamenti esterni alle casse comunali per realizzare questi progetti, in maniera tale da poter dirottare le risorse comunali verso altri interventi di manutenzione del territorio?. L?affidamento è avvenuto tramite Start (Sistema telematico acquisti regionale della Toscana) nel rispetto del criterio di rotazione degli inviti: gli altri soggetti chiamati a presentare un?offerta erano l?ingegner Leonardo Landucci, l?ingegner Nicola Croce, lo Studio di ingegneria delle strutture di Ristori Fabrizio, Lem associati di Sassu Mauro e l?ingegner Mario Valvo. Le proposte dovevano pervenire entro il 27 dicembre 2021 ed è stata presentata un?unica offerta da parte di Leonardo Landucci.

La messa in sicurezza e la riqualificazione dell?ex Fornace di via Barca di Noce è uno degli obiettivi che l?amministrazione ha posto tra le priorità di inizio mandato. ?Siamo molto soddisfatti di essere finalmente arrivati all?avvio della redazione del progetto esecutivo - spiega Cristiano Masi, assessore ai Lavori pubblici - in realtà eravamo già partiti lo scorso anno con la gara su Start, individuando il professionista. Abbiamo dovuto aspettare l?approvazione del bilancio di previsione di quest?anno e, appena approvato, abbiamo affidato l?incarico all?ingegnere. Ci auguriamo che i tempi siano rapidi per ultimare il progetto esecutivo e che si possa attivare in fretta il percorso per l?affidamento dei lavori per la messa in sicurezza?. Lavori che sono già stati messi in preventivo nel piano delle opere pubbliche per l?annualità 2022. ?Nel frattempo abbiamo partecipato anche a una linea del Ministero per richiedere finanziamenti su alcuni interventi che sono stati programmati sul piano delle opere pubbliche 2022-2023-2024 - aggiunge Masi - e tra questi ci sono anche quelli per la messa in sicurezza (300.000 euro) e la riqualificazione (circa 690.000 euro) dell?ex Fornace di via Barca di Noce. Se ottenessimo questi finanziamenti, avremmo ulteriori investimenti da fare sul territorio: in ogni caso l?intervento si farà perché inserito nel piano triennale delle opere pubbliche?.

Prematuro, invece, parlare di cosa sorgerà all?ex Fornace. ?Per prima cosa dobbiamo mettere in sicurezza l?area, poi partirà lo studio per capire cosa sia possibile fare su quella struttura. Va fatto un ragionamento serio - conclude Masi - anche perché si tratta di un bene vincolato e dobbiamo prima capire quali siano le opere murarie esistenti da poter salvare o quelle che devono esser abbattute perché pericolanti. In base a quello sapremo quali saranno gli spazi su cui potremo lavorare?.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cascina: affidato l'incarico per la messa in sicurezza della Fornace di via Barca di Noce

PisaToday è in caricamento