Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca Ospedaletto

Inceneritore di Ospedaletto, Ricci: "Chiuderlo subito, troppi lavori di manutenzione"

Il gruppo consiliare Una città in comune-Prc sottolinea come l'impianto, oltre a non risolvere i problemi dei rifiuti urbani, produce una perdita di 3 milioni di euro l’anno a causa dei continui lavori di manutenzione

“L’inceneritore di Ospedaletto è un pozzo senza fondo di risorse pubbliche”. Così ha esordito il consigliere comunale Marco Ricci (Una città in Comune-Prc) nel corso di una breve conferenza stampa e dopo la risposta ad una propria interrogazione da parte dell’assessore all’ambiente del Comune di Pisa, Salvatore Sanzo.

“L’inceneritore di Ospedaletto - ha poi aggiunto Ricci - provoca una perdita di 3 milioni di euro l’anno a causa dei continui lavori di manutenzione, e senza, per di più, risolvere il problema dei rifiuti urbani”.

“Questi costi - ha poi aggiunto il consigliere comunale Ciccio Auletta (Una città in Comune-Prc) - andranno a cadere sulle spalle di tutti i cittadini pisani. Fra 12 giorni infatti arriveranno, per tutte le famiglie pisane, le bollette della Tares con importanti e sostanziosi aumenti!”.

“La strada alternativa - ha poi detto il consigliere della Provincia di Pisa, Andrea Corti (PRC) - è la raccolta differenziata e per l’organico il nuovo impianto di digestione anaerobica, cioè l’impianto per la produzione del biogas che è stato proposto dalla Geofor spa”.

“Sono ormai trascorsi ben 11 anni - ha infine dichiarato Ricci - dall’ultimo studio sull’impatto dell’Inceneritore di Ospedaletto sulla salute dei cittadini. E’ necessario provvedere subito a dare il via a nuovi studi”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inceneritore di Ospedaletto, Ricci: "Chiuderlo subito, troppi lavori di manutenzione"

PisaToday è in caricamento