Domenica, 13 Giugno 2021
Incidenti stradali

Incidente mortale a Pontedera: ancora grave la 17enne che era con Lorenzo

La giovane è ancora ricoverata nel reparto di Rianimazione dell'ospedale Cisanello di Pisa. Intanto molti i messaggi di cordoglio arrivati alla famiglia di Lorenzo

Lorenzo Malacarne (foto da Facebook)

Sono sempre molto gravi le condizioni della ragazza di 17 anni che viaggiava sullo scooter insieme a Lorenzo Malacarne, il 18enne deceduto martedì sera, 5 luglio, intorno a mezzanotte, lungo via delle Colline a Pontedera, dopo lo schianto frontale con un'auto che sopraggiungeva dal lato opposto e che, secondo i rilievi dei Carabinieri, avrebbe improvvisamente invaso l'altra corsia, travolgendo il motorino sulla quale viaggiavano Lorenzo e l'amica, ancora minorenne. La giovane sta lottando tra la vita e la morte nel reparto di Rianimazione dell'ospedale Cisanello di Pisa. Tanti i messaggi che gli amici hanno lasciato sulla sua pagina Facebook, messaggi in cui le chiedono di essere forte per superare questo terribile momento e tornare a sorridere.

Profondo cordoglio per la morte di Lorenzo è stato espresso dal gruppo Fratres di Ponsacco, dove il 18enne prestava il suo servizio come volontario. L'associazione ha deciso di spostare la Festa del donatore che sarebbe dovuta iniziare il prossimo fine settimana. "Nessuno di noi, è preparato per far fronte a dei lutti così grossi - affermano dal consiglio direttivo - abbiamo provato a pensare con la testa di un diciottenne, magari quella di Lorenzo per vedere se ci illuminava e indicava la strada meno peggio da seguire. L’umore avrebbe detto di annullare la festa. Lui, con il suo sorriso canzonatorio, ci avrebbe detto di spostarla di una settimana e così abbiamo deciso di fare. Ci auguriamo di non risultare blasfemi agli occhi di nessuno. Abbiamo degli obblighi anche morali. Non possiamo permetterci di dare risposte sbagliate, ne' ai familiari, ne' alla popolazione e tantomeno a quelle giovani leve (come era Lorenzo) e lasciarli in balìa di se stessi in quest’onda emotiva. Noi cercheremo di stare vicino a loro prestandogli la nostra spalla per appoggiarsi. Non avremo il morale per far festa, non saremo quei festaioli di sempre. Ma ai nostri ragazzi, dobbiamo stare vicino. Cercare di dargli l’esempio".

Messaggio di cordoglio anche dal sindaco di Ponsacco Francesca Brogi: "Non trovo le parole al cospetto della terribile tragedia, che colpisce profondamente tutta la nostra comunità. Il mio pensiero va alla famiglia di Lorenzo, ai suoi genitori, amici e parenti. Tutta la nostra comunità si stringe commossa e immensamente addolorata attorno a voi. Carissimo Lorenzo, che tu possa riposare in pace e trovare serenità la' dove regna la giustizia".
E da quello di Pontedera Simone Millozzi: "La città piange la tragedia di questa notte, il dolore tremendo ed il senso di vuoto profondo che porta con sé. In commosso silenzio, senza altre parole, esprimo il cordoglio di tutta la nostra comunità che si stringe intorno alle famiglie ed agli affetti più cari".

Intanto la ragazza di 23 anni alla guida della Lancia Y che ha travolto lo scooter su cui viaggiavano i due ragazzi è stata arrestata in base alla legge sull'omicidio stradale. E' risultata positiva all'alcoltest con un tasso di tre volte superiore ai limiti consentiti dalla legge.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incidente mortale a Pontedera: ancora grave la 17enne che era con Lorenzo

PisaToday è in caricamento