'Io non rischio', anche a Pisa la campagna della protezione civile

I volontari della Pubblica Assistenza saranno presenti in Logge dei Banchi per insegnare cosa ciascuno di noi può fare per ridurre il rischio sismico

Sabato 12 e domenica 13 ottobre, in contemporanea con le altre città in tutta Italia, anche Pisa partecipa alla campagna 'Io non rischio'.
Il volontariato di protezione civile, le Istituzioni e il mondo della ricerca scientifica si impegnano insieme per comunicare sui rischi naturali che interessano il nostro Paese. Il 12 e 13 ottobre volontari e volontarie di protezione civile allestiranno infatti punti informativi 'Io non rischio' nelle principali piazze italiane, per diffondere la cultura della prevenzione e sensibilizzare i propri concittadini sul rischio sismico, sul rischio alluvione e sul maremoto.

Quest’anno la campagna 'Io non rischio', giunta alla nona edizione, aprirà la prima 'Settimana nazionale della protezione civile', 7 giorni di eventi ed iniziative a livello nazionale e locale in cui i cittadini italiani potranno conoscere più da vicino il Servizio nazionale della protezione civile.

Il cuore dell’iniziativa è il momento dell’incontro in piazza tra i volontari formati e la cittadinanza.

A Pisa, per scoprire cosa ciascuno di noi può fare per ridurre il rischio sismico, l’appuntamento è in Corso Italia, in zona Logge di Banchi, con i volontari della Pubblica Assistenza S.R. Pisa.

Sul sito ufficiale della campagna, www.iononrischio.it, è possibile consultare i materiali informativi su cosa sapere e cosa fare prima, durante e dopo un terremoto, un maremoto o un’alluvione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piena dell'Arno e maltempo: la diretta della giornata

  • Arno a Pisa, il sindaco: "Piena contenuta dalle spallette"

  • Piena dell'Arno a Pisa: negozi chiusi dalle 18.30, lunedì scuole chiuse

  • Passano la piena e la paura: Arno in calo LA DIRETTA

  • Piena dell'Arno: attivata la procedura di sicurezza, lungarni chiusi

  • Piena dell'Arno, fase di picco attesa per la tarda serata: "Ci siamo mossi in anticipo, siamo pronti"

Torna su
PisaToday è in caricamento