Cronaca

Italiaonline, anche i lavoratori del sito di Navacchio proclamano lo stato di agitazione

Nelle prossime settimane previsti scioperi e presidi nei siti dell'azienda per sostenere la vertenza in corso promossa dai sindacati

Monta la protesta all'interno delle sedi di Italiaonline. Anche i 35 dipendenti del sito di Navacchio prenderanno parte allo stato di agitazione indetto dalle sigle sindacali Slc Cgil, Fistel Cisl, Uilcom Uil e dai Rappresentanti sindacali dell'azienda. In seguito a un dibattito approfondito, il coordinamento ha deciso la proclamazione di una serie di ore di sciopero e iniziative di tipo legale e di altra natura per sostenere la vertenza aziendale.

Nel comunicato dei Rappresentanti sindacali si legge che "si raccomanda a lavoratrici e lavoratori di il rigido rispetto dell'orario di lavoro, anche in modalità smart working e si sospendono immediatamente tutte le prestazioni aggiuntive. Contestualmente si comunica che dall'1 febbraio potrebbe essere sospesa anche la prestazione di 'reperibilità' in quanto prevista da accordi di secondo livello disdettati, non previsti dal Ccnl Grafico Editoriale e mantenuto nel mese di gennaio 2021 per mero senso di responsabilità dei lavoratori".

"Infine il Coordinamento invita l'azienda ad astenersi dall'inviare comunicazioni inerenti orari di lavoro, rientri in azienda ed ulteriori disposizioni al di fuori dell'orario di lavoro, particolarmente durante il week end; di contro si invitano tutte le lavoratrici e lavoratori a non dar seguito a comunicazioni giunte durante il fine settimana".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Italiaonline, anche i lavoratori del sito di Navacchio proclamano lo stato di agitazione

PisaToday è in caricamento