Giovedì, 17 Giugno 2021
Cronaca

Maltrattamenti nell'asilo: le due maestre indagate tornano al lavoro

Dal Comune precisano che non saranno impiegate negli asili e non staranno a contatto con i bambini. La maestra arrestata rimane ai domiciliari. L'amministrazione di Palazzo Gambacorti attende gli sviluppi delle indagini per ulteriori decisioni

(foto d'archivio)

Riammesse al lavoro. Le due maestre, colleghe dell'educatrice arrestata per i maltrattamenti nell'asilo nido di Pisa, e a loro volta indagate, tornano in servizio. Lo si apprende da una nota del Comune di Pisa che è in attesa della fine delle indagini delle autorità inquirenti.

Mentre la maestra finita in manette è sempre agli arresti domiciliari, le altre due maestre coinvolte furono immediatamente sospese dal lavoro per un mese. "Scaduto il mese di sospensione dal lavoro, secondo la Legge, a seguito dall’avvio del procedimento disciplinare - si legge in una nota dell'amministrazione comunale - le due maestre, in attesa della fine delle indagini, e tenendo conto che fino ad oggi non sono state raggiunte da alcun rinvio a giudizio, sono state riammesse al lavoro, ma non negli asili né a contatto coi bambini".

Adesso il Comune di Pisa attende le decisioni degli inquirenti e i risultati dell’azione disciplinare per ulteriori provvedimenti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maltrattamenti nell'asilo: le due maestre indagate tornano al lavoro

PisaToday è in caricamento