rotate-mobile
Cronaca

Nuova piscina comunale di Pisa, aggiudicati i lavori: avvio a fine 2023

La ditta deve realizzare il progetto esecutivo e poi presentarlo all'amministrazione. Intervento da oltre 5 milioni di fondi Pnrr

Si sono concluse le procedure di gara per l’aggiudicazione provvisoria dei lavori per la realizzazione della nuova piscina comunale che diventerà definitiva una volta concluse le verifiche previste dalla normativa. Si tratta di un appalto integrato, ragione per cui il soggetto risultato vincitore della gara ad evidenza pubblica (Ati Cev - Consorzio Edili Veneti Soc. Coop) dovrà elaborare il progetto esecutivo dell’intervento, che dovrà poi essere validato dall’amministrazione comunale, sulla base del progetto di fattibilità posto a base di gara. L’intervento è finanziato con fondi del Pnrr per un importo di 5 milioni e 150mila euro. L’avvio dei lavori è previsto per la fine del 2023, per una durata stimata di circa 20 mesi.

La nuova piscina avrà una vasca principale da 25 metri con 8 corsie, una vasca più piccola dedicata al relax e ai bambini, e potrà ospitare partite di pallanuoto fino alla serie C maschile e serie A femminile. La struttura verrà costruita ex-novo nell’area sportiva di Barbaricina, in via Atleti Azzurri Pisani, in un’area attualmente caratterizzata da terreno incolto che si trova vicino all’attuale piscina. Quest’ultima continuerà ad essere in funzione fino a che non sarà pronto il nuovo impianto e manterrà anche in seguito l’attuale destinazione ad uso sportivo.

Oltre al nuovo impianto sportivo, mirato a dotare la città di Pisa di un nuovo centro natatorio in grado di soddisfare le esigenze della comunità cittadina, è prevista la realizzazione di una serie di interventi di rigenerazione urbana volti a migliorare gli spazi pubblici esterni con la progettazione di parcheggi e verde urbano a contorno, che verranno eseguiti con risorse comunali in contemporanea alla realizzazione della struttura.

progetto nuova piscina 2

Il progetto della nuova piscina

Nello specifico il progetto prevede la costruzione di un centro natatorio posto, per la maggior parte, su un unico piano fuori terra, la porzione centrale del fabbricato presenta due piani fuori terra (zona a doppia altezza per accesso alla zona spettatori e locali tecnologici impianti), una piccola porzione di piano interrato di pertinenza per la manutenzione degli impianti delle piscine. Il fabbricato avrà fronte principale di accesso nella 'piazza' di aggregazione, oggetto di altro intervento, progettata tra il nuovo centro natatorio e il palazzetto dello sport esistente, fiancheggiando sul lato nord-ovest la via Atleti Azzurri Pisani.

L’ingresso principale si trova al piano terra e presenta un’area foyer reception di smistamento dei flussi, con la presenza di una zona servizi centrale con uffici, e più all’interno, una zona ristoro bar, adiacente alla vetrata della zona vasche, della relativa zona spettatori attesa genitori e della scala e ascensore per l’accesso al piano primo. Sempre a piano terra, si trovano gli uffici dedicati per l’attività del centro natatorio, i servizi igienici per il personale e per il pubblico (accessibili da utenti disabili).

Dall’area foyer si accede, mediante passaggio obbligato dai tornelli, agli spogliatoi, divisi per sesso, disposti simmetricamente all’ingresso, sia pubblici che del personale con i relativi spazi servizi igienici. Dagli spogliatoi si accede al piano vasche tramite due presidi di bonifica. Nel piano vasche troviamo tre piscine: una vasca nuoto da 25 metri a 8 corsie, omologabile per la pallanuoto (serie C maschile e serie A femminile), una vasca addestramento relax e una vasca ricreativa per gli utenti più piccoli. Dal piano vasche si accede ai depositi attrezzature piscine e all’infermeria, con antibagno e bagno, con uscita verso l’esterno (su via Atleti Azzurri Pisani) e accesso indipendente, in prossimità di uno spazio sosta per l’ambulanza. Al piano primo si accede mediante un ascensore, accessibile a disabili, e scala interna. Al piano primo un disimpegno con uno spazio a doppia altezza che guarda la zona ristoro consente l’accesso al ballatoio della zona spettatori. Al piano primo si trovano servizi igienici per il pubblico e un locale ripostiglio. Al piano primo, con accesso da scala esterna, posta ad est, e dalla copertura del piano terra, troviamo un ampio locale tecnico ove sono collocati gli impianti tecnologici. La realizzazione di una pensilina esterna in acciaio zincato consente il posizionamento dell’impianto fotovoltaico in posizione sud, con orientamento tale da consentire il maggior apporto solare ai pannelli.

Capienza struttura e parcheggi

Per la parte riguardante le vasche Nuoto Coni prevede un affollamento massimo di 277 utenti. L’area tribune e spettatori conta 120 utenti (di cui 2 posti per utenti DA). E' previsto che gli utenti del centro natatorio utilizzino le aree a parcheggio presenti nell’area nord di progetto e a sud e le aree a parcheggio in un raggio di 200 metri. I parametri risultano soddisfatti in quanto sono stati ipotizzati: area autobus per posteggio n. 3 autobus per 180 utenti, con parcheggi pubblici nelle vicinanze: Parcheggio di via Andrea Pisano; Parcheggio di via Atleti Azzurri Pisani di nuova progettazione (con altro intervento); Parcheggio di via Piazzale dello Sport di nuova progettazione (con altro intervento), per un totale complessivo di 1137 utenti possibili.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuova piscina comunale di Pisa, aggiudicati i lavori: avvio a fine 2023

PisaToday è in caricamento