Calci: seconda persona in quarantena preventiva per il Coronavirus

La misura è stata presa dal sindaco Ghimenti nella giornata di venerdì

Nella tarda serata di ieri, 6 marzo, il sindaco di Calci Massimiliano Ghimenti su richiesta dell’autorità sanitaria ha emesso la seconda ordinanza con la quale ha disposto la misura di quarantena con sorveglianza attiva nei confronti di una persona residente nel Comune di Calci.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Anche in questo caso si tratta di una misura preventiva, assicura l'amministrazione: "Al momento non risultano casi affetti da Coronavirus nel nostro territorio comunale". L'ordinanza, oltre a prevedere il monitoraggio della salute da parte della Asl, prevede anche da parte delle forze di Polizia il controllo del rispetto della stessa, con sanzioni penali, qualora venisse disattesa. Ogni aggiornamento verrà puntualmente dato attraverso i canali ufficiali dell'ente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si diplomano e vengono assunti nell'azienda dei loro sogni

  • Coronavirus in Toscana, sfondata quota mille: sono 1145 i nuovi positivi

  • Un lockdown "morbido" tra dieci giorni e l'ipotesi coprifuoco alle 21 in tutta Italia

  • Coronavirus in Toscana: 812 nuovi positivi, 108 a Pisa

  • Coronavirus in Toscana: 906 nuovi casi, 133 a Pisa

  • Coronavirus in Toscana, 1290 nuovi casi e 8 decessi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PisaToday è in caricamento