rotate-mobile
Domenica, 26 Maggio 2024
Cronaca Castelfranco di Sotto

Castelfranco di Sotto: taglio del nastro per il nuovo parco giochi inclusivo

Un'area verde rinnovata grazie al contributo del Consiglio regionale

E' stata inaugurata sabato 6 maggio una nuova area giochi a Castelfranco di Sotto tra via Tessitori e via Pantanino. L’intervento è stato realizzato con l’obiettivo di rendere il parco pubblico, già accessibile mediante rampe esistenti nei marciapiedi, finalizzate al superamento dei dislivelli tra viabilità e parco verde, maggiormente fruibile anche da bambini e bambine con diverse disabilità, favorendo l’accesso e la condivisione degli stessi giochi. L’opera inoltre si inserisce in un lungo percorso di partecipazione e cura dello spazio verde pubblico con i residenti del quartiere. Infatti, da anni, alcuni residenti della zona, grazie allo specifico regolamento comunale sull’adozione delle aree verdi 'Castelfranco Bene Comune', si sono costituiti in comitato facendosi carico della manutenzione dell’area verde di oltre 1.300 mq con taglio erba, manutenzione siepe e pulizia vialetti pedonali in stretta collaborazione con l’amministrazione comunale.

Il progetto del nuovo parco giochi, che ha avuto un costo complessivo di quasi 21mila euro, è stato realizzato con il contributo del Consiglio regionale della Toscana e con un importante investimento da parte del Comune di Castelfranco di Sotto, che ha provveduto a cofinanziare l’intervento.

Il contributo dell’Assemblea toscana, pari a 11mila euro è stato ottenuto (ai sensi della legge 3/2022) grazie alla partecipazione del Comune di Castelfranco al bando Ri-Generazione Toscana, promosso proprio dal Consiglio regionale al fine di 'rigenerare' la comunità attraverso la cultura, l’arte, la socialità e l’inclusione. Il co-finanziamento da parte del Comune di Castelfranco di Sotto è stato invece di circa 8mila 600 euro.

“Un anno fa - ha detto il presidente del Consiglio regionale, Antonio Mazzeo - abbiamo pensato di utilizzare le risorse, frutto dei risparmi dei costi della politica per finanziare opere e attività dei comuni a vantaggio delle giovani generazioni, il nostro investimento sul futuro”. “È stato un modo - ha aggiunto - anche per restituire almeno in parte quello che la pandemia aveva loro tolto: la socialità, lo stare insieme, la libertà di muoversi e di incontrare i coetanei”. Tra queste opere, come ricordato dal presidente, sono stati previsti anche interventi di valorizzazione di aree a verde pubblico e la realizzazione di parchi giochi inclusivi finalizzati a garantire maggiore fruibilità degli spazi da parte dei bambini con disabilità.

Mazzeo ha ribadito la bellezza del progetto che “rappresenta - ha detto - per le bambine e i bambini di Castelfranco uno spazio fruibile, aperto a tutti, inclusivo così come la storia delle nostre comunità ci ha tramandato di fare. Un parco giochi che è vissuto dalla comunità come uno spazio da curare e da vivere, secondo la logica dei beni comuni”. “La saldezza dei nostri valori - ha concluso - si esprime non solo nel buon governo delle nostre amministrazioni ma anche nelle scelte chiare, orientate all’autentica solidarietà, che rendono i Comuni da noi amministrati luoghi dove si può vivere bene nello spirito di una comunità che tutti accoglie”.

“L’area verde di via Tessitori è diventata ancora più inclusiva e vivibile da chiunque - ha aggiunto il sindaco Gabriele Toti e l’assessore all’Ambiente, Federico Grossi - un modo questo non per cancellare le differenze, ma al contrario accoglierle nella comunità, grazie all’installazione di attrezzature ludiche e di strutture accessibili a tutti, capaci di essere un grande stimolo per tutti i sensi, anche per bambini con difficoltà motorie o altre forme di disabilità”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Castelfranco di Sotto: taglio del nastro per il nuovo parco giochi inclusivo

PisaToday è in caricamento