Cronaca Centro Storico / Piazza Dante Alighieri

Biblioteca Universitaria, si apre in via Volta: in tremila alzano la voce

Provvisoriamente la Biblioteca Giuridica è stata spostata in una nuova sede, in attesa della risistemazione del Palazzo della Sapienza. Tre petizioni vogliono la storica biblioteca all'interno del palazzo

Sarà aperta oggi, lunedì 25 giugno 2012, la sede provvisoria della Biblioteca Giuridica, che raccoglie e mette a disposizione degli studenti, dei docenti e del pubblico parte del materiale bibliografico custodito fino a qualche settimana fa nelle strutture del Palazzo della Sapienza di proprietà dell’Ateneo e sede della Facoltà di Giurisprudenza.

La nuova sede, che si trova in via Volta n. 4 all’interno del Palazzo del Granduca, dispone di una grande sala affrescata, con 25 postazioni per lettura e consultazione. Al suo interno sono stati ricavati circa 500 metri lineari di scaffalatura destinati ad accogliere libri e riviste, con particolare attenzione per le opere di più frequente consultazione e per i testi che rientrano tra i programmi di esame. La sede provvisoria servirà inoltre come punto di servizio per richiedere, ritirare e restituire il materiale giuridico portato via dalla Sapienza e trasportato nell’Archivio generale dell’Ateneo di Montacchiello.

“I lavori per fronteggiare l’emergenza Sapienza stanno proseguendo a un ritmo molto intenso su più fronti - ha dichiarato il prorettore per l’Edilizia Sandro Paci - grazie all’impegno dimostrato dal personale tecnico/amministrativo e bibliotecario dell’Ateneo, che ringrazio davvero in modo sentito. Ritengo molto soddisfacente essere riusciti a dare una nuova sede operativa alla Biblioteca Giuridica, a poco più di venti giorni dall’ordinanza del sindaco di Pisa con cui si imponeva la chiusura immediata del Palazzo”.

Fino all’estate la Biblioteca Giuridica sarà aperta la mattina, dal lunedì al venerdì, tra le ore 11 e le 13, e i pomeriggi di martedì e giovedì dalle ore 15 alle 17. A partire da settembre sarà invece adottato un orario più esteso.

Intanto tre petizioni per salvare la Biblioteca Universitaria, dopo la chiusura per problemi di staticità dello storico edificio della Sapienza, sono state sottoscritte da oltre tremila persone che chiedono di riportare all'interno del palazzo, una volta restaurato, la sede della storica biblioteca che ospita circa 600 mila volumi.
Tra i firmatari vi sono anche esponenti di spicco del mondo della cultura, da Adriano Prosperi, a Salvatore Settis a Gianni Vattimo. "Nessuna presa di posizione ufficiale in merito si registra da Rettorato e Comune - denuncia in una nota la neocostituita associazione Amici della Biblioteca Universitaria - ed è disarmante il confronto con la biblioteca padovana di palazzo Maldura, chiusa per il terremoto ma che ha ripreso già da dieci giorni diversi servizi al pubblico. A Pisa invece, ogni attività è congelata e l'accesso è vietato, almeno nominalmente, perfino agli addetti".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Biblioteca Universitaria, si apre in via Volta: in tremila alzano la voce

PisaToday è in caricamento