Cronaca

Piano opere pubbliche 2021, Conti: "Continuiamo con le manutenzioni in città"

Aggiornato il programma degli interventi per l'anno in corso, per complessivi 68 milioni di euro

Il consolidamento delle sponde del canale dei navicelli e nuovi interventi di riqualificazione nella zona del Duomo, in particolare sull’area tra il cimitero ebraico, via Contessa Matilde, largo Cocco Griffi e piazza Manin, sono alcuni dei nuovi interventi inseriti tra le integrazioni al programma triennale dei lavori pubblici 2021-2022 approvato dal Consiglio Comunale. A questi si aggiungono alcune variazioni di spesa e di cofinanziamento su altri interventi già inseriti nel piano e programmati per l’anno in corso.

Il programma complessivo dei lavori pubblici per il 2021 è pari a 68 milioni di euro, di questi il 48% è derivante da entrate aventi destinazione vincolata (32 milioni di euro), il 6% da apporti di capitali privati (4 milioni di euro), il 35% da stanziamenti di bilancio (23 milioni di euro), l’11% da contrazione di mutui (8 milioni di euro). Nella stessa seduta, infatti, il Consiglio Comunale ha votato la variazione di bilancio che prevede l’incremento sulla previsione di accensione di mutui da 5 a 8 milioni di euro tramite Cassa Depositi e Prestiti spa.

"Nonostante la situazione emergenziale - ha spiegato il Sindaco Michele Conti - come Amministrazione non vogliamo perdere nessuna occasione per mettere in sicurezza la nostra città e renderla più bella e ospitale per quando tutto potrà tornare alla normalità. Per questo abbiamo ritenuto di aggiornare il piano triennale delle opere pubbliche con particolare attenzione all’anno in corso, durante il quale saranno realizzati molte opere di adeguamento e manutenzione ma anche nuovi interventi da troppo tempo attesi".

"Abbiamo deciso di incrementare la quota di accensione di mutui da 5 a 8 milioni - continua il sindaco - viste le condizioni favorevoli dei tassi sugli stessi che possiamo accendere con Cassa Depositi e Prestiti. Rimane comunque contenuta la percentuale di incidenza sul valore complessivo per quanto riguarda la parte in conto capitale del bilancio, in particolare sulle risorse per le opere pubbliche. Riteniamo che sia giusto continuare a investire, restando all’interno di parametri ampiamente in sicurezza, per migliorare e ammodernare la nostra città in modo che si faccia trovare pronta nel momento della ripartenza".

"Abbiamo adeguato il piano triennale delle opere alle novità emerse in questi mesi - dichiara l’assessore ai lavori pubblici Raffaele Latrofa - per ricalibrare le priorità e adeguare le cifre ma il piano delle opere va avanti e stiamo provvedendo a realizzarle secondo il cronoprogramma che avevamo stabilito. Tutti gli altri interventi nel piano rimangono invariati e quelli indicati sono solo una piccola parte che subiscono variazioni di spesa e magari, traslazioni alle annualità successive. Tra questi, mi preme evidenziare la prossima convenzione che stipuleremo con RFI per l’ampliamento del cavalcavia di Sant’Ermete con l’aggiunta di ulteriori risorse per la sicurezza che la stessa RFI andrà a realizzare; maggiori risorse andranno ai lavori per l’illuminazione pubblica per rispondere a quei continui disservizi che purtroppo continuano ad esserci in città; infine, finalmente il Comune si occuperà dello spianamento delle spiagge di ghiaia per non dover vedere mai più una ruspa insieme a un bagnante e nuove opere di manutenzione straordinaria programmate considerato che negli anni non sono state fatte quelle di carattere ordinario".

Le opere

Tra gli interventi già inseriti nel piano e che hanno subito variazioni in aumento vi sono le opere edili e gli impianti per gli edifici  comunali e istituzionali (da 200mila a 370mila euro), interventi sugli alloggi non Erp (da 100mila a 150mila euro), nuovi interventi sulla illuminazione pubblica (da 600mila a 800mila euro), riqualificazione dei loggiati cittadini (da 150mila a 200mila euro), spianamento spiagge di ghiaia (da 50mila a 100mila euro), realizzazione nuovi marciapiedi in zona litorale (da 400mila a 650mila euro), manutenzione di strade e realizzazione di nuovi marciapiedi in città (da 850mila a 1.350mila e da 750mila a 1.050mila euro). E' stato anche deciso l’aumento dell’importo per l’ampliamento del cavalcavia di Sant’Ermete (da 705mila a 2 milioni e 500mila euro) in previsione della stipula della convenzione con RFI che effettuerà i lavori.

Infine, sono stati posticipati al 2022 la riqualificazione e rifacimento di piazza Sardegna a Marina di Pisa e l’attraversamento ciclopedonale dalle Cascine nuove alla pista ciclabile dell’ex Trammino.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piano opere pubbliche 2021, Conti: "Continuiamo con le manutenzioni in città"

PisaToday è in caricamento