menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lavori pubblici, in partenza i cantieri del viale delle Cascine e del marciapiede di via di Cisanello

L'assessore ai Lavori pubblici Raffaele Latrofa e l'architetto del Comune Fabio Daole illustrano il piano di forestazione urbana del 2021. Nel 2022 partirà anche il cantiere per la realizzazione completa del Parco di Cisanello

Un cronoprogramma dai tempi serrati e con l'obiettivo di completare i lavori nel minor tempo possibile. In estrema sintesi è questo il pianio di interventi presentato questa mattina, mercoledì 3 febbraio, dall'assessore ai Lavori pubblici Raffaele Latrofa e dall'architetto Fabio Daole in relazione agli interventi sul viale delle Cascine e sul Parco di Cisanello. Nel primo caso, entro il prossimo 20 febbraio, partirà una serie di interventi collaterali alla realizzazione della rotonda all'incrocio con via Aurelia, per la piantumazione di nuovi platani.

Come spiega l'architetto Daole, "nella prima fase sul lato nord del viale delle Cascine, cioè quello precedente alla nuova rotonda, verranno piantati nuovi 'platani clone', in grado di resistere al cancro colorato. Sul lato sud si taglieranno poi i cipressi che verranno sostituiti da altri platani clone. Ovviamente l'intento è quello di garantire la continuità visiva con le piante che già accompagnano fino all'ingresso del Parco di San Rossore". Il costo complessivo dell'intervento è di 850mila euro.

"All'interno di questa cifra rientra anche la rimodulazione della pista ciclopedonale - aggiunge l'assessore Latrofa - grazie all'eliminazione dei cipressi, la pista sarà allargata e il fossato che affianca la strada sarà allontanato dalla carreggiata". L'architetto Daole fa anche una precisazione su un tema che nelle scorse settimane era stato molto dibattuto: "All'interno della nuova rotatoria abbiamo inserito quattro platani in modo da conservare la continuità visiva col resto del viale. Questa piantumazione rispetta in pieno le indicazioni del codice stradale e rispecchia anche la gerarchia tra i due assi stradali che si intersecano in quel punto. La precedenza storica va al viale, più antico e architettonicamente più rilevante rispetto all'Aurelia".

Pisa ciclopedonale viale cascine rendering-2

Di respiro più ampio l'intervento che porterà alla realizzazione del Parco di Cisanello, contiguo all'omonima via nella zona di Pisanova. "Nel 2022 partirà il cantiere e contiamo di terminare i lavori entro quell'anno" sottolineano Daole e Latrofa. "Per il completamento di tutti i lavori verranno impiegati 792mila euro, 400mila dei quali provenienti da un finanziamento regionale - spiega l'assessore ai Lavori pubblici - entro il mese di maggio la Regione stilerà la graduatoria dei progetti ammessi al fondo stanziato per le opere pubbliche, e confidiamo con un grande ottimismo di intercettare il finanziamento".

La stesura del progetto definitivo è stata portata avanti dal Comune in sinergia con le associazioni ambientaliste del territorio, "poiché in molti casi abbiamo ricevuto delle rilevazioni molto utili per ridefinire il programma" commenta l'architetto Fabio Daole. "Accanto al Parco vero e proprio ci sarà la nuova struttura della Fondazione Stella Maris - prosegue - che sarà contornata da un'area verde in contiguità con quella comunale, ma di proprietà e responsabilità della Fondazione. All'interno del parco e attorno correrà la nuova pista ciclopedonale, e lungo il lato di via di Cisanello sorgerà anche un filare di tigli".

Parco di Cisanello rendering-2

Quest'ultimo, insieme alla realizzazione di un marciapiede, è il primo intervento messo in programma dal Comune: i lavori partiranno entro l'8 febbraio per un costo complessivo di 300mila euro. "E' molto importante ricordare anche che, nel prossimo futuro, il Parco sarà contornato anche dalla tramvia" sottolinea Raffaele Latrofa.

Rendering Parco con pista ciclabile-2

L'assessore ai Lavori pubblici conclude con una panoramica sul bilancio arboreo del Comune di Pisa nel 2020: "La rilevazione effettuata insieme al Dipartimento di Agraria dell'Università di Pisa ha contato 18654 alberi, dei quali 951 sorgono nei giardini delle strutture scolastiche. La crescita della popolazione arborea nel territorio è costante: rispetto al 2016 l'incremento è di 2016 esemplari. L'obiettivo per il biennio 2021-2022 è il raggiungimento di 20mila alberature di proprietà del Comune, di cui 500 interne al Parco di Cisanello e altri mille aggiunti nelle strade e negli altri parchi urbani".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Covid, la Toscana passa in zona arancione

  • Eventi

    I film in uscita ad aprile su Amazon Prime Video

Torna su

Canali

PisaToday è in caricamento