Mercoledì, 29 Settembre 2021
Cronaca

Pioggie e allagamenti, Forza Italia: "E' stato fatto tutto quello che si poteva fare?"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

Non è il momento delle polemiche ma della solidarietà per i cittadini della nostra città e delle altre vicine, soprattutto, quella di Livorno. L'eccezionalità delle precipitazioni non ci esime dal rilevare che le emergenze e le criticità si manifestano in modo sistematico in alcune aree di Pisa, così da farci chiedere se è stato fatto tutto quello che si poteva fare in via di prevenzione.

L'inefficienza della rete fognaria della città è circostanze nota e le molteplici competenze di uffici ed enti preposti al governo del territorio, spesso inutilmente sovrapposte, non sembra siano state messe al servizio delle soluzioni attese dai cittadini che ne sostengono gli oneri. Per l’ennesima volta, purtroppo, abbiamo visto parti della nostra città, ed in particolar modo nelle zone di Porta a Lucca, Via Piave, Barbaricina, Cisanello e sul litorale, 'naufragare' durante il nubifragio.

Forti disagi hanno dovuto subire i cittadini di altre zone della città, come ad esempio, in via Fermi, rimasti senza corrente elettrica per oltre 30 ore. Insomma, nessuna quiete dopo la tempesta. E’ stato l’ennesimo risveglio traumatico per i cittadini disperati che non sapevano come arginare quel fiume d’acqua che invadeva il territorio comunale e sono, oramai stufi di ripulire le proprie abitazioni, cantine ed attività commerciali, sommerse da acqua e fango, a causa della scarsa manutenzione dei tombini e dei canali di scolo delle acque reflue.

Che gli allagamenti siano spesso causati dalla mancata manutenzione ordinaria degli stessi tombini, fossette, canali sotterranei, risulta visibile anche a occhio nudo, come si evince da decine di fotografie pubblicate sul web in questi giorni, dove si vedono fogne otturate da aghi di pino, foglie, erbacce, rifiuti, terriccio e sabbia. Reiteriamo, pertanto, ancora una volta all’amministrazione comunale la richiesta di attivarsi immediatamente per garantire la sicurezza dei cittadini pisani che, oltretutto, pagando elevati tributi, hanno diritto a servizi efficienti.

La sicurezza dei cittadini va, dunque, anteposta ad altre spese meno urgenti e necessarie che, spesso, servono solo a foraggiare l’immagine di qualche amministratore o di qualche 'modello di Governo' che, col tempo, sta manifestando sempre più deficienze ed inefficienze. Il 2018 si avvicina e i cittadini non dimenticheranno questa ennesima situazione di disagio che quotidianamente tormenta la nostra città, senza spesso porre rimedio per la sicurezza e la salute dei pisani.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pioggie e allagamenti, Forza Italia: "E' stato fatto tutto quello che si poteva fare?"

PisaToday è in caricamento