Cronaca Barbaricina

Pisa celebra gli ottant’anni del prof. Fabrizio Menchini Fabris, padre dell’andrologia italiana

100 illustri andrologi italiani festeggiano il fondatore della SIA (Società Italiana di Andrologia) e si riuniscono in Convegno per presentare la più importante casistica mondiale sul trattamento della malattia di La Peyronie con collagenasi e per la quale sembrerebbe definitivamente superata la terapia chirurgica.

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

In occasione dell’ottantesimo compleanno del Prof. Fabrizio Menchini Fabris, padre dell’andrologia italiana e fondatore della SIA e Maestro di quasi tutti gli andrologi italiani, si riuniranno, sabato 21 settembre 2019, dalle ore 10 alle ore 13, nella Sala Fratta della Casa di Cura San Rossore di Pisa, cento illustri andrologi provenienti da tutt’Italia. Un incontro straordinario, voluto per festeggiare il prof. Menchini Fabris, illustre clinico pisano conosciuto in tutto il mondo per i molteplici e fondamentali risultati scientifici e contributi conseguiti nella sua lunga e brillante carriera, e per dettare gli ultimi dati scientifici in questo ambito medico e di ricerca. Negli anni ’70, primo in Europa, il Prof. Menchini Fabris fonda a Pisa la prima scuola di andrologia, da lui diretta fino all’inizio del nuovo millennio. Pioniere nella ricerca e negli studi, grazie al suo pensiero, la scuola diviene il centro di formazione per eccellenza degli specialisti in campo andrologico. Gli stessi che oggi, a Pisa, si riuniscono accanto al loro Maestro. Fra gli interventi di maggiore rilievo si sottolineano quello del prof. Alessandro Palmieri, attuale Presidente della Società Italiana di Andrologia e professore di Urologia presso la Clinica Urologica dell’Università di Napoli Federico II; e del Dr. Nicola Mondaini, Urologo Andrologo presso Villa Donatello di Firenze, che presenterà la più importante casistica mondiale riguardo il trattamento della Induratio Penis plastica con collagenasi attraverso un nuovo farmaco. La scuola Pisana di andrologia, che si è sempre distinta per il suo spirito d'innovazione, indirizzo specifico della scuola che il prof. Menchini Fabris ha sempre trasmesso ai suoi allievi, è sempre più all’avanguardia nelle ricerca di nuove tecniche e terapie per le patologie maschili, riprova è che durante questo convegno saranno presentati dati sulla terapia dell’induratio penis plastica I.P.P. (pene curvo) con il nuovo farmaco Xiapex. La I.P.P., descritta per la prima volta alla fine del 1700 dal medico La Peironie da cui prende anche il nome) è una malattia degenerativa dell’organo riproduttivo maschile che può provocare gravi forme di incurvamento e retrazione dello stesso, con drammatiche ripercussioni sulla vita sessuale del paziente. A Pisa si presentano i dati del maggiore studio su piano mondiale che vede il trattamento della patologia con collagenasi, terapia che affranca il paziente dal trattamento chirurgico che, in taluni casi, provoca conseguenze ancora più drammatiche della patologia stessa. La collagenasi è attualmente il trattamento Gold Standard per il trattamento della I.P.P. e solo da un anno c.ca è presente in tutte le linee guida internazionali, in Italia a Firenze è presente la maggior casistica mondiale, qui sono già stati trattati oltre 700 pazienti in 3 anni. Il trattamento consiste nell'inserimento di un enzima all'interno della placca peniena che causa la deformità dell’organo, con risultati che vedono nell’80% dei pazienti trattati un miglioramento medico di circa 20-30 gradi con punte a 40-50 gradi. Occorre considerare come, questa patologia che in buona parte insorge nei maschi adulti intorno ai cinquant’anni, in una percentuale del 7% circa, genera oltre allo scompenso dettato dalla disfunzione anche un considerevole stress psico-fisico. Considerando che oggi a cinquant’anni un uomo è ancora molto attivo per ciò che concerne la sfera sessuale, la nuova terapia presentata a carattere farmacologico è una notizia importante per i pazienti. Il superamento della terapia chirurgica, con le possibili conseguenze negative, può essere definitivamente superata.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pisa celebra gli ottant’anni del prof. Fabrizio Menchini Fabris, padre dell’andrologia italiana

PisaToday è in caricamento