Siccità: chiesto l'avvio del pompaggio delle acque del Serchio nel Lago di Massaciuccoli

Il sindaco di Vecchiano Angori ha scritto alla Regione Toscana per attivare il sistema per tutto il periodo estivo

Nei giorni scorsi il sindaco di Vecchiano Massimiliano Angori ha inviato una lettera alla Regione Toscana affinchè venga attivato il sistema di pompaggio delle acque del Fiume Serchio sul canale Barra- Barretta a favore del Lago di Massaciuccoli. "Riteniamo fondamentale che si agisca tempestivamente - spiega - affinchè il Lago di Massaciuccoli possa ricevere nuovi apporti idrici, in quanto il livello sta scendendo verso i limiti, al di sotto dei quali potrebbe determinarsi il blocco dei prelievi per scopi irrigui, oltre al fenomeno inquinante dell’eutrofizzazione da parte delle specie vegetali che ne sono causa. Perciò ho scritto alla Regione Toscana affinchè autorizzi il competente Consorzio di Bonifica 1 Toscana Nord alla riattivazione della pompa ubicata in località Pardi Molletta in prossimità del Ponte di Pontasserchio con lo scopo di trasferire, per tutto il periodo estivo, volumi di acqua dal Fiume Serchio al Lago di Massaciuccoli per una maggiore tutela ambientale della stessa area lacustre".

"Il Consorzio - sottolinea il presidente dell'ente Ismaele Ridolficondivide - condivide questa richiesta perché, anche se oggi non ci sono particolari problemi per la fornitura di acqua agli agricoltori, l'esperienza ci dice che le stagioni estive sono sempre più siccitose e bisogna prepararsi per tempo anche quest'anno. Pure il nostro territorio deve purtroppo fare i conti con le conseguenze dei cambiamenti climatici: il nostro è il primo Ente consortile d’Italia ad aver adottato la dichiarazione di emergenza climatica ed ambientale, e lavoriamo quindi per porre in essere azioni concrete e buone pratiche, utili a prevenire e mitigare gli effetti provocati, in questo caso, da fenomeni siccitosi. E acqua pulita del lago non può che dare un contributo positivo". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Giani annuncia: "Dal 4 dicembre Toscana zona arancione"

  • Coronavirus, il governatore Giani: "Nei prossimi giorni chiederemo di tornare in zona arancione"

  • Commercio in lutto: se ne va Gisberto Moisè, storico pizzaiolo pisano

  • Più spostamenti in un comune diverso: ordinanza regionale in vista della zona arancione

  • Lutto nel commercio pisano: addio a Roberto Salvini, titolare del bar alle Piagge

  • Toscana zona rossa, scende l'indice Rt: "Zona gialla prima di Natale"

Torna su
PisaToday è in caricamento