Pontedera e commercio: buono da 10 euro a persona da spendere nei negozi non alimentari

La misura è stata presentata dal Comune per favorire la ripresa degli acquisti da parte dei residenti. L'investimento dell'amministrazione sarà di 50mila euro

Il pacchetto di misure 'Open Pontedera' si arricchisce di nuove previsioni, in particolare attraverso lo sviluppo della piattaforma 'Pontedera-shop', il portale dedicato agli acquisti online che, nelle intenzioni dell'amministrazione, potrebbe essere il centro della prossima valorizzazione del commercio locale. E' attraverso questo strumento infatti che si potrà usufruire della nuova iniziativa presentata stamani, 20 maggio, in conferenza stampa, dal sindaco Matteo Franconi e il vicesindaco Alessandro Puccinelli: un buono da 10 euro da spendere nei negozi aderenti alla piattaforma. 

"L'obiettivo - ha spiegato il sindaco - è favorire la ripartenza delle attività commerciali. In Giunta abbiamo approvato la previsione di questo voucher da 10 euro che ogni cittadino potrà singolarmente richiedere e che sarà spendibile raggiungendo 50 euro di spesa". In pratica: per l'acquisto di un bene o servizio disponibile su 'Pontedera.shop', sia digitalmente che presso il negozio fisico, una volta che ci si è registrati sul sito, si può fare richiesta ed ottenere il tagliando, che sarà speso online o stampato e presentato all'esercizio commerciale. 

Si può avere un tagliando a persona, per una volta. Sarà spendibile in negozi non alimentari e servizi alla persona: "Lo scopo - ha aggiunto Franconi - è cercare di favorire la ripartenza economica di questa tipologia di esercizi". Sono previsti dei requisiti per accedere a questo beneficio: avere la residenza a Pontedera; essere maggiorenni (per la responsabilità delle informazioni comunicate alla piattaforma); avere un reddito inferiore a 40mila euro l'anno (autodichiarazione, non serve Isee).

Lo stanziamento iniziale del Comune sarà di 50mila euro. "Così è previsto nell'atto di indirizzo - ha spiegato il vicesindaco - il budget sarà poi indicato e in caso incrementato in base alle richieste". 'Pontedera.shop' attualmente ha 80 negozi attivi, riceve circa 3mila visite a settimana con 70 transazioni concluse: "Lo strumento è nato da poco più di un mese e in un momento di emergenza - aggiunge Puccinelli - in questo caso l'iniziativa è volta a spingere una pronta ripartenza, per questo il voucher, una volta emesso, è spendibile entro 30 giorni. Tuttavia puntiamo sulla piattaforma 'Pontedera.shop' per valorizzare le attività locali anche in prospettiva, vogliamo quindi spingere per il suo utilizzo. Un utilizzo, aggiungo, che deve essere migliorato da parte degli stessi commercianti".

"E' importante - ha concluso il primo cittadino - che Governo e Regione si attivino concretamente per supportare la ripartenza, perché al momento di risorse 'vere' da loro non ne sono arrivate. E ne abbiamo grande bisogno".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Giani annuncia: "Dal 4 dicembre Toscana zona arancione"

  • Più spostamenti in un comune diverso: ordinanza regionale in vista della zona arancione

  • Commercio in lutto: se ne va Gisberto Moisè, storico pizzaiolo pisano

  • Toscana zona rossa, scende l'indice Rt: "Zona gialla prima di Natale"

  • Comune di Pisa: nuovi bandi per assumere un falegname, un elettricista e un agronomo

  • "Pronto Polizia, non abbiamo più niente da mangiare", e gli agenti donano due pizze

Torna su
PisaToday è in caricamento