Venerdì, 24 Settembre 2021
Cronaca Volterra

Volterra contro l'emergenza idrica: si tenta il potenziamento dell'acquedotto

RFI è disponibile a far attraversare l'ex tracciato ferroviario dalla condotta, lasciando però aperta la possibilità di ricollegamento della città etrusca tramite trasporto su ferro

Vertice alla stazione di Saline di Volterra tra RFI, Asa, sindaci di Volterra e Pomarance sulla dorsale Ponteginori - Volterra per potenziare l'acquedotto. RFI è disponibile a far attraversare l'ex tracciato ferroviario dalla condotta, di cui Asa ha già tracciato un'ipotesi preliminare, tuttavia suscettibile di modifiche. Una delle quali, richiesta dal sindaco di Volterra, è quella di curarsi di non precludere un potenziale progetto di ricollegamento della città etrusca tramite trasporto su ferro. L'operazione di realizzazione
dell'acquedotto è abbastanza complessa, ma ciascun ente ha dato la propria disponibilità, per quanto di specifica competenza.


"Questo progetto - commenta il sindaco Buselli - è la dimostrazione che quando si gioca uniti si riesce a far passare le priorità, nell'interesse del territorio". L'ipotesi infatti era stata avanzata dai sindaci e formalizzata attraverso il protocollo sull'emergenza idrica allestito dalla Prefettura. Una necessità inderogabile del territorio quindi, che la Regione ha raccolto e che vedrà anche il concorrere di fondi geotermici per progetti di area. Ora parte la corsa contro il tempo per realizzare l'opera che è prevista in un orizzonte temporale relativamente breve al fine di contrastare le emergenze idriche, mentre la realizzazione di un invaso sarà effettiva solo tra anni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Volterra contro l'emergenza idrica: si tenta il potenziamento dell'acquedotto

PisaToday è in caricamento