A Ospedaletto la nuova Croce Rossa: il progetto

Approvato dalla Giunta il piano proposto dall'associazione che prevede la realizzazione di una nuova struttura sanitaria e assistenziale vicino all'attuale sede. Cerrai: "Progetto da 10 milioni di euro che realizzeremo in più lotti"

La presentazione del progetto della Croce Rossa di Pisa

La nuova Croce Rossa sorgerà a Ospedaletto. Nei giorni scorsi la Giunta comunale ha infatti approvato il progetto presentato dal comitato pisano dell'associazione che prevede di riqualificare un’area, di proprietà della stessa Croce Rossa, vicino all'attuale sede di via Panfilo Castaldi per creare una nuova struttura sanitaria e assistenziale. Il piano è stato presentato alla stampa questa mattina, venerdì 16 febbraio, a Palazzo Gambacorti. La nuova struttura verrà costruita nell'immobile, oggi abbandonato, dove sorgeva una volta una vecchia tipografia industriale, con l'edificio che verrà abbattuto e poi ricostruito.

"Si tratta di un progetto del valore complessivo di circa 10 milioni di euro - spiega Antonio Cerrai, presidente della Croce Rossa comitato di Pisa - che realizzeremo in più lotti con le nostre risorse di bilancio. L'idea nasce a seguito delle esigenze che la popolazione ci ha manifestato nel tempo, soprattutto dal punto di vista socio-sanitario".

Per partire con i lavori saranno necessari non meno di due mesi. Il primo passo sarà la demolizione del fabbricato realizzato nel '73, ormai fatiscente, che in seguito verrà ricostruito. "La demolizione - prosegue Cerrai - potrà scattare una volta scaduti i tempi di osservazione. A quel punto potremo lavorare sul progetto definitivo e avviare poi i lavori. Cercheremo di partire nel più breve tempo possibile e realizzare poi il progetto complessivo in più step. Non faremo buchi di bilancio e non costruiremo una cattedrale nel deserto".

Il progetto prevede di realizzare: un centro diagnostico, un centro medico di base, un centro di fisioterapia, una palestra e due piscine riabilitative, un centro di aggregazione per anziani e giovani, un auditorium e una sala operativa di Protezione Civile. Una nuova viabilità interna collegherà inoltre via Meucci con via Righi. Ci sarà un anche piano interrato destinato a parcheggio e sarà realizzato un grande giardino di 650 mq con aceri, cipressi e due fontane. L’ingresso principale sarà su via Meucci e vi sarà la possibilità di sosta per le ambulanze. "Valuteremo - ha proseguito Cerrai - anche la possibilità di realizzare un asilo nido aziendale di comunità".

"E' un’occasione - ha detto l'assessore all'Urbanistica, Ylenia Zambito - per rafforzare la presenza di Croce Rossa in una zona di Pisa che ne ha bisogno. Questo piano è un esempio della riuscita delle nostre scelte urbanistiche che hanno puntato al recupero dell'esistente piuttosto che al consumo di nuovo suolo. La nuova struttura infatti sorgerà al posto di un capannone dismesso. Spero che questa iniziativa sia di esempio per altre aziende che operano a Ospedaletto".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Soddisfatto anche il sindaco, Marco Filippeschi. "Sarà una presenza di grande rilevanza sociale per quartieri importanti della città - dice il primo cittadino - che darà assistenza a chi ha bisogno a condizioni accessibili. Ma è anche un altro passo in avanti per riqualificare e rilanciare l'area industriale e di servizi di Ospedaletto". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, approvato il decreto scuola: ecco cosa cambia

  • Coronavirus, l'emergenza ferma il Giugno Pisano: saltano Luminara, Gioco del Ponte e Palio

  • Lutto nella sezione Aia di Pisa: muore a 41 anni Gennaro D'Archi

  • In Toscana scatta l'obbligo delle mascherine: chi deve indossarle e in quali occasioni

  • Auto fuori strada lungo l'Arnaccio: muore 25enne

  • Emergenza Coronavirus: distribuzione di mascherine a domicilio per i cittadini pisani

Torna su
PisaToday è in caricamento