Cronaca Tirrenia

Programma litorale pisano: tanti eventi per un nuovo turismo di qualità

Presentato in Provincia il primo quadro generale del calendario di eventi per la valorizzazione del litorale pisano durante tutto il 2012: i festeggiamenti inizieranno il 4 marzo e si concluderanno il 3 novembre

Associare la città di Pisa non solo alla Torre Pendente, ma anche alle offerte turistiche della costa: è questo il nuovo obiettivo del Comune e della Provincia. Per tutto il 2012 una serie di eventi e kermesse cercherà di ridare luce al litorale, da sempre poco valorizzato. L'impresa non è semplice e coinvolge molti enti che stanno cercando di concretizzare le idee proposte fino ad oggi. La prima traccia del programma sembra essere pronta: gli eventi dureranno un anno e cominceranno il 4 marzo (giorno dedicato alle stazioni dimenticate) per concludersi il 3 novembre, giorno dell'anniversario di Marina.

Il mese di aprile sarà dedicato al cinema: proiezioni di film legati alla realtà pisana costiera. Si comincerà da qui per intensificare le iniziative nei mesi estivi. Per il prossimo settembre è previsto il Walking Festival a San Rossore:  due giornate all'insegna di passeggiate all'interno del Parco. Il Comune collegherà l'evento ad una serie di altre proposte per unire le tre realtà: litorale, parco e città. Per ottobre 2012 ci saranno invece una serie di appuntamenti culturali, dedicati alla storia di Calambrone. Per finire si cercherà di concludere al meglio l'intero anno con una giornata importante, degna del calendario, il prossimo 3 novembre.

A presentare il programma c'erano stamattina il presidente della Provincia Andrea Pieroni, l’assessore provinciale al turismo Salvatore Sanzo e i rappresentanti dei soggetti già aderenti al comitato, tra i quali Regione Toscana, Comune di Pisa, Camera di Commercio, Pro Loco e altre associazioni. Sono intervenuti anche i rappresentanti di varie comunità, consorzi e attività che riguardano il litorale, che hanno esposto idee e problematiche alle autorità.

I filoni tematici dei programmi sono stati delineati: mare, sport, storia, cultura cittadina, cinema e teatro. "Dobbiamo cogliere questi anniversari come possibilità di accrescimento - dice il presidente Pieroni - abbiamo una struttura di programmi già consolidata, anche se il periodo economico è particolarmente grave. Il nostro litorale ha dei pregi particolari e ci sono in corso degli investimenti storici, come il porto turistico di Bocca D'Arno. Queste realtà devono essere impreziosite dal parco di San Rossore che dobbiamo cercare di valorizzare al meglio".

A confermare le parole del presidente della Provincia è il sindaco Marco Filippeschi, entusiasta delle iniziative: "Abbiamo bisogno di dare un respiro più ampio al nostro litorale. È il compleanno di una costa giovane che non ha ancora una forte cultura di turismo balneare, come quello della Versilia. Ma qualcosa sta cambiando - continua Filippeschi - infatti c'è un'attenzione nuova per la zona costiera. Mi auguro che ci possiamo focalizzare su qualche obiettivo importante. Abbiamo una concentrazione di progetti molto ampia. A queste iniziative si sta dando una dimensione e una qualità nazionale, ne ha parlato anche un articolo del quotidiano Il Sole 24 ore. Noi, come Comune, ci proponiamo di aiutare maggiormente le imprese che stanno investendo controcorrente in questo difficile periodo".

Il Comune cercherà di focalizzarsi su alcuni punti molto importanti per il litorale: occuparsi del marketing turistico, per offrire anche prodotti di qualità, lavorare su un turismo balneare con una riqualificazione ambientale ed energetica. Inoltre cercherà di proporre diversi tipi di turismo come quello sportivo, che si adatti quindi a stili di vita diversi. Infine Filippeschi parla dell'operazione sul marketing che non deve essere trascurata e che si può rivelare preziosa: un nuovo marchio che sappia rappresentare al meglio la città, un simbolo che la ricolleghi anche al suo litorale.

L'entusiasmo per queste iniziative accomuna un pò tutti gli organi comunali e provinciali. "Ci sono molte persone coinvolte in questo progetto - afferma Cristina Martelli, della Camera di Commercio - tutti insieme vogliamo far fronte alla promozione di queste iniziative per dare spessore alla nostra costa".

Molta fiducia dunque da parte degli organi competenti. "Il nostro nuovo turismo costiero dovrà invogliare la gente a restare e ritornare nelle nostre zone - conclude Manuele Braghero della Regione Toscana - bisogna migliorare l'offerta turistica balenare per i mesi estivi, dato che si sta attraversando un periodo di transizione. Pisa è un territorio all'avanguardia e ha un importante aeroporto che può permettere l'incremento di un forte sviluppo".

 

 

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Programma litorale pisano: tanti eventi per un nuovo turismo di qualità

PisaToday è in caricamento