Studente minacciato con una bottiglia rotta e rapinato: arrestato 19enne

I Carabinieri sono riusciti a bloccare l'autore del colpo durante un incontro con la sua vittima per la restituzione della refurtiva in cambio di denaro

Una rapina ai danni di uno studente che veniva minacciato con una bottiglia rotta e un coltello per farsi consegnare uno zaino e la somma di 45 euro. A finire in manette, in flagranza di reato per rapina ed estorsione, un giovane 19enne, individuato dai Carabinieri della Stazione di Pontedera e del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia come il responsabile del colpo.
L'episodio è avvenuto a Pontedera e i militari dell'Arma hanno individuato il rapinatore grazie alla collaborazione dello studente che ha subito contattato i Carabinieri. Il malvivente aveva richiesto alla vittima 50 euro per la restituzione dello zaino. Proprio durante l'incontro tra i due per lo scambio, i militari hanno bloccato il rapinatore e recuperato la refurtiva.
Il 19enne è stato arrestato e condotto nel carcere Don Bosco a disposizione dell'Autorità Giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Giani annuncia: "Dal 4 dicembre Toscana zona arancione"

  • Coronavirus in Toscana: quasi 1900 nuovi casi e 44 decessi

  • Coronavirus, il governatore Giani: "Nei prossimi giorni chiederemo di tornare in zona arancione"

  • Toscana zona rossa, la denuncia di Confesercenti: "Concorrenza sleale della grande distribuzione"

  • Commercio in lutto: se ne va Gisberto Moisè, storico pizzaiolo pisano

  • Lutto nel commercio pisano: addio a Roberto Salvini, titolare del bar alle Piagge

Torna su
PisaToday è in caricamento