Sabato, 25 Settembre 2021
Cronaca

Retiambiente: Urbano Dini è il nuovo direttore generale

Il manager ha superato una selezione fra 27 candidati: "Sono consapevole della responsabilità. Mi metto a disposizione della società e dei molti Comuni serviti"

Il dottor Ubano Dini è il nuovo direttore generale di Retiambiente Spa, il gestore del settore dell'igiene ambientale che opera nelle province di Pisa, Livorno, Lucca e Massa-Carrara.   

A seguito di una selezione durata circa due mesi, che ha visto la partecipazione di 27 candidati per quel ruolo dirigenziale, con figure professionali di alto livello, la figura di Urbano Dini è risultata la più qualificata a ricoprire il ruolo di direttore generale.  

"E' per me motivo di grande soddisfazione poter entrare a far parte del Gruppo Retiambiente nel ruolo di direttore - ha commentato Dini, alla guida della società da poche settimane - ho partecipato al concorso con lo spirito di volermi misurare con il mercato e capire se la mia esperienza poteva essere giudicata valida per questa nuova avventura. Sono consapevole della responsabilità che questo ruolo comporta ed è mia intenzione mettere a disposizione della società e dei molti Comuni serviti tutto l'impegno possibile".  

Retiambiente Spa è strutturata secondo il modello 'in house providing' ed è la capogruppo di un insieme di società operative locali (dette 'SOL'), controllate integralmente, sulle quali i Comuni che ne ricevono i servizi possono esercitare il cosiddetto 'controllo analogo', secondo quanto previsto dalla normativa vigente.  

Attualmente, Retiambiente, che ha visto nascere la propria operatività, dopo un percorso di medio periodo, a cavallo tra il 2020 e il 2021, opera su 83 Comuni dei cento soci, che rappresentano circa il 70% della popolazione del territorio di riferimento, con oltre il 65% della quantità totale di rifiuti prodotti nell'Ato Toscana Costa (quello appunto che riguarda le province di Pisa, Livorno, Lucca e Massa-Carrara).  Del gruppo fanno già parte aziende come Geofor, Rea, Ascit, Sea, Ersu ed Esa; e nel prossimo mese di ottobre, con il conferimento di Aamps - Livorno, la copertura dei servizi ambientali nel territorio dell’Ato Toscana Costa, sarà affidata a Retiambiente per una copertura superiore al 90% del totale.  

Obiettivo principale di Retiambiente è quindi la gestione del ciclo integrato dei rifiuti all'interno del proprio ambito territoriale, lavorando per ottimizzare la qualità e i costi del servizio, e ponendosi altresì come soggetto innovatore nello sviluppare soluzioni sostenibili per l'ambiente, nell'interesse dei cittadini, dei Comuni e quindi dell'area in cui opera. Il tutto, in un'ottica di economia circolare.  

Toscano e conoscitore del tessuto socio politico della propria regione, Urbano Dini è stato anche nominato Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana dal presidente Sergio Mattarella. Tra le tante esperienze maturate, ricordiamo in particolare quella di dirigente dell'area gestionale di Sei Toscana. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Retiambiente: Urbano Dini è il nuovo direttore generale

PisaToday è in caricamento