Cronaca

Il teatro di Cascina riparte, 'Riaffioramenti' è il programma di spettacoli per grandi e bambini

Da sabato 22 maggio a domenica 6 giugno il cartellone prevede quattro appuntamenti. Biglietti in vendita da giovedì 13 maggio

Un grande respiro, come dopo essere riemersi dall'acqua al termine di un'apnea lunghissima: la sensazione provata dai vertici de La città del teatro di Cascina, insieme alla dirigenza della Fondazione Sipario Toscana, è quella di una vera e propria rinascita. "I sei mesi di chiusura completa sono sembrati anni" sottolinea il presidente della Fondazione Riccardo Cateni. "Adesso l'auspicio è quello di ripartire, in piena sicurezza, con un orizzonte più sereno. Tutti ci auguriamo di non doverci più fermare - prosegue il presidente - il teatro è fortemente radicato nella comunità cascinese, ne è diventato un punto di riferimento sociale e culturale. Rivedere finalmente le luci accese sul palco è un segnale fortissimo di speranza e fiducia nel futuro".

Il presidente Cateni pone l'accento anche sull'enorme lavoro svolto nell'ombra, "nel pieno senso dell'espressione in questi ultimi mesi", da tutte le maestranze e gli operatori che a vario titolo gravitano attorno al teatro di Cascina: "Se la struttura è pronta per tornare ad accogliere il pubblico, lo deve al loro lavoro instancabile e costante. La loro professionalità ha fatto sì che il teatro rimanesse vivo anche durante i mesi di chiusura completa". E così si approda al tanto atteso momento della riapertura, quando sabato 22 maggio il sipario tornerà ad aprirsi su uno spettacolo seguito dal vivo dal pubblico.

L'assessore alla Cultura di Cascina, Bice Del Giudice, focalizza l'attenzione proprio su questo aspetto: "Il teatro è fatto per e con il pubblico. Per troppo tempo questi due fattori sono stati separati ed è arrivato il momento di programmare tutti i passi successivi della ripartenza. L'amministrazione comunale non farà mancare il suo apporto concreto e il sostegno alla Fondazione e al teatro". Il cartellone di eventi si intitola 'Riaffioramenti', "per collegare le immagini che il pubblico vede sul palcoscenico - commenta il direttore artistico Luca Marengo - con tutto ciò che accade dietro le quinte. In questo modo vogliamo dare valore proprio alle professionalità che meno spesso vengono messe in evidenza durante gli spettacoli".

Si parte sabato 22 maggio alle ore 19 con lo spettacolo 'L’ammore nun’è ammore' con Lino Musella (Premio Ubu 2019, uno dei maggiori talenti della scena
contemporanea italiana, da ricordare la sua interpretazione in Gomorra-la serie). Poi sabato 29 maggio alle 19 sarà la volta di Angelo Campolo, con 'Stay Hungry' (Premio Inbox 2020). A seguire ci saranno due spettacoli pensati specificamente per i più piccoli e le famiglie: domenica 23 maggio alle ore 18 'I tre porcellini' di e con Renzo Boldrini, regia di Michelangelo Campanale, di Giallo Minimal Teatro; e domenica 6 giugno alle 18 'Che forma hanno le nuvole?' di Elea Teatro|Industria Scenica (Premio Inbox Verde 2020).

Anche Claudio Loconsole, assessore all'Istruzione, commenta "la grande valenza della ripartenza dello spettacolo dal vivo. I bambini potranno tornare a sognare di fronte alle luci, ai suoni e ai colori del palcoscenico e dei personaggi lì rappresentati. E non perderemo tempo per definire un nuovo programma di spettacoli e formazione pensata apposta per le scuole del territorio". Tutti gli spettacoli verranno messi in scena nella Sala Piccola del teatro di Cascina, "per consentire al pubblico, in piena sicurezza, una fruizione più intima e meno dispersiva" sottolinea Marengo.

I biglietti saranno in vendita da giovedì 13 maggio presso la biglietteria degli uffici de La Città del Teatro, presso tutte le prevendite del circuito BoxOffice e Ticketone e online su www.ticketone.it e www.boxofficetoscana.it (consigliato l'acquisto online per evitare code ai botteghini). Per informazioni maggiori è possibile rivolgersi alla sede in via Toscoromagnola 656 Cascina, e ai riferimenti biglietteria@lacittadelteatro.it e 050 744400.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il teatro di Cascina riparte, 'Riaffioramenti' è il programma di spettacoli per grandi e bambini

PisaToday è in caricamento