Domenica, 24 Ottobre 2021
Cronaca

Abbonamenti bloccati, protocolli rigorosi e tanto entusiasmo: le palestre ripartono a pieno regime

Lunedì 24 maggio il tanto atteso via libera alle attività in sala da parte degli operatori e degli sportivi. Buona affluenza e tanto ottimismo

Il succo della faccenda praticamente non è cambiato da ottobre scorso, quando tutte le palestre pisane e d’Italia chiusero la saracinesca a causa della crescita impetuosa dell’epidemia di Coronavirus, che dopo pochi giorni sarebbe entrata nella seconda ondata. Mascherine obbligatorie negli spazi comuni e tra un esercizio e l’altro, abbassate invece durante lo svolgimento degli esercizi e igienizzazione obbligatoria di macchinari e attrezzatura dopo ogni serie di allenamento. "Queste sono le disposizioni indicate per i fruitori della palestra - spiega Lorenzo Ferrari, uno dei soci della Four Fitness di Ospedaletto - poi ci sono tutte le attività che spettano a noi gestori. Vale a dire la sanificazione dell’intera struttura al termine della giornata e la regolamentazione degli accessi attraverso il sistema di prenotazione: per i singoli corsi e su fasce orarie per la sala pesi".

Quindi, quando lunedì 24 maggio le porte dei centri fitness di Pisa e provincia hanno riaperto le porte, i clienti non hanno trovato niente di nuovo ad attenderli. "Un aspetto che sicuramente non ha allontanato gli appassionati e gli sportivi" sottolinea Elisabetta Fontanelli, titolare della My Life di Capannoli. "Anche l’impossibilità di utilizzare le docce - continua - non costituisce un deterrente così forte. Immagino che questa misura andrà avanti al massimo fino a luglio, poi in piena estate si potrà tornare a usufruire in pieno di tutti i servizi della palestra. Noi riapriremo lunedì 31 maggio perché ci siamo presi una settimana di tempo in più per curare tutti i dettagli, ma abbiamo già incassato le conferme della presenza di moltissimi clienti. In generale, dopo un inverno lunghissimo e durissimo, c’è voglia di tornare a divertirsi in sicurezza, allenarsi e rilassarsi".

Una sensazione che condivide anche Lorenzo Ferrari, "pur con la consapevolezza che andiamo verso il periodo dell’anno in cui, anche a cose normali, il flusso di clienti diminuisce: chi va in vacanza, chi giustamente preferisce trascorrere le ore di relax al mare. Ma non possiamo certamente piangerci addosso, dopo troppi mesi trascorsi ad attendere il via libera per la ripartenza. Siamo carichi e convinti di poter vivere un’ottima stagione estiva". Le strutture hanno pensato anche agli abbonamenti interrotti lo scorso ottobre a causa della chiusura forzata. La linea più seguita è stata quella del congelamento: "Pass stagionale bloccato - spiega Fontanelli - e riattivato al momento della riapertura della palestra. In modo da non far perdere neanche un euro o un giorno di abbonamento ai clienti. Da lunedì 31 maggio tutti i pass ripartiranno a pieno regime, senza incrementi di prezzo o tariffe extra da pagare". La Four Fitness ha seguito la strada del voucher: "La porzione di abbonamento non sfruttata - commenta Ferrari - viene corrisposta in un voucher da spendere all’attivazione del nuovo pass. Già in tanti nel primo giorno di apertura hanno usufruito di questo servizio. E naturalmente tutte le tariffe sono rimaste invariate: per noi è stato un periodo molto difficile, ma anche i nostri clienti hanno fronteggiato mesi complicati. Non era giusto rifarci sulle loro tasche".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Abbonamenti bloccati, protocolli rigorosi e tanto entusiasmo: le palestre ripartono a pieno regime

PisaToday è in caricamento