Cronaca Centro Storico / Piazza dei Cavalieri

La Pisa del Cinquecento protagonista in 'Paesi che vai'

Le riprese della Rai coinvolgeranno 20 venti figuranti con costumi d'epoca: telecamera in piazza dei Cavalieri da martedì 21 settembre

Le telecamere della Rai saranno da domani a Pisa per girare un’intera puntata della trasmissione 'Paesi che vai… luoghi, detti, comuni…', lo storico programma di Rai Uno, ideato, scritto e condotto da Livio Leonardi, patrocinato dal MIC (Ministero della cultura) che va in onda ogni domenica mattina dalle 9.40 alle 10.30. Il Comune di Pisa ha garantito la massima collaborazione alla produzione Rai, fornendo supporto logistico e i figuranti che saranno protagonisti della puntata. Le prime riprese saranno effettuate a partire da martedì 21 settembre in piazza dei Cavalieri per proseguire tutta la settimana.

Oggetto della puntata sarà il periodo della Pisa granducale. Partendo da piazza dei Cavalieri, la puntata proseguirà all’interno del Palazzo del Consiglio dei Dodici, sede del Tribunale dei 'Cavalieri di Santo Stefano'. Le telecamere si sposteranno poi al Palazzo dell’Orologio, Palazzo della Carovana, passando per gli Arsenali Medicei e Palazzo Reale, e arriveranno sulla sommità della Torre. Storie e atmosfere saranno ricostruite, come in una fiction storica, da personaggi in costume d’epoca. Saranno, infatti, impegnati nelle riprese oltre venti figuranti che dovranno impersonare diversi personaggi in costumi del Cinquecento, appositamente disegnati e realizzati da un dipendente dell’amministrazione comunale e resi ancora più reali grazie all’ausilio del Teatro di Pisa.

La piazza dei Cavalieri sarà chiusa per effettuare le riprese che inizieranno dalle ore 10 di martedì 21 settembre e si protrarranno fino a compimento di tutte le scene, previsto intorno alle ore 18. La puntata poi andrà anche alla scoperta di alcune location della città, che hanno fatto da sfondo a celebri pellicole del panorama cinematografico italiano e internazionale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Pisa del Cinquecento protagonista in 'Paesi che vai'

PisaToday è in caricamento