Lunedì, 21 Giugno 2021
Cronaca Centro Storico / Via Santa Maria

Riqualificazioni, Via Santa Maria pronta: nuova viabilità e regole per gli edifici

La lastricatura fa da introduzione alla Piazza dei Miracoli e favorisce l'interesse dei turisti a visitare dalla Torre anche il resto del centro, fino al murale di Haring. Stabilite nuove regole per gli esercizi commerciali e le facciate dei palazzi

Ultimi giorni di cantiere per via Santa Maria, poi la nuova pavimentazione e la pedonalizzazione saranno complete. Si avviano a conclusione anche i lavori in Piazza Cavallotti, tutto secondo il cronoprogramma informa l'Amministrazione. Per conservare e valorizzare la nuova sistemazione entreranno in vigore una serie di novità sia sul lato della viabilità che per il decoro urbano del quartiere.

VIABILITA'. Come previstovia Santa Maria diventerà pedonale: nel tratto tra Piazza dei Miracoli e via Galli Tassi sarà permesso il passaggio a residenti e commercianti solo tra le 7 e le 9.30. Cambia il senso di marcia nel tratto tra Piazza Cavallotti e via Galli Tassi, che sarà pedonale dalle 9.30 alle 20 (alle 19 nel semestre invernale); questo secondo tratto sarà percorribile anche nell'orario giornaliero dai taxi, ma solo se devono prendere o lasciare passeggeri all'interno dell'area pedonale. Verranno installati dissuasori a scomparsa. Il tutto sarà monitorato con cadenza semestrale. Il nuovo piano della viabilità è il risultato delle riunioni tra l’assessore alla mobilità Giuseppe Forte, i residenti e il consiglio territoriale di partecipazione.

FACCIATE PULITE. Enel ha posizionato le nuove linee interrate, dotate di elementi di ottimizzazione tecnologica che consentono la completa telegestione del sistema elettrico. Questo ha permesso di eliminare dalle facciate dei palazzi l'80% dei cavi elettrici (il restante 20% è legato alla presenza dei quadri elettrici nei palazzi privati). A questo si aggiunge che il Comune ha sostituito le vecchie padelle dell’illuminazione pubblica, agganciate ai palazzi con cavi sospesi, con nuove e più gradevoli lanterne.

PIANO ESTETICO. E' previsto l'adeguamento da parte di esercizi pubblici e abitazioni private a un piano estetico globale, al fine di mantenere un progetto che detti linee guida valide per tutti, dato il contesto dall'alto profilo storico e artistico.

Facciate: quando si ristruttura un palazzo il proprietario dovrà scegliere il colore originario dell'edificio o, dove non fosse possibile, un colore in linea con le indicazioni contenute nel regolamento e mai uguale al colore dei palazzi a fianco.

Negozi ed esercizi pubblici: bacheche, condizionatori, espositori devono essere collocati entro il filo interno della muratura del vano apertura. Le insegne devono essere collocate all'interno del riquadro dell'apertura del fondo e non possono essere a bandiera. Anche le tende devono essere di un certo tipo e con certi colori: rosse mattone per ristoranti e bar, marrone cru per i negozi, verdi per farmacie e uffici pubblici.

Grazie alla collaborazione dei commercianti, alla fine dei lavori il 95% di tende e insegne sono in linea con le prescrizione e il restante 5% si sta adeguando. Nel momento in cui la zona diventa pedonale la visibilità aumenta per le attività commerciali.

Arredo urbano: sono stati installati i nuovi cestini sospesi predisposti per la raccolta differenziata. Posizionate nuove panchine e una nuova fontana di fianco alla chiesa.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riqualificazioni, Via Santa Maria pronta: nuova viabilità e regole per gli edifici

PisaToday è in caricamento