Cronaca Piazza Vittime dei Lager Nazisti

Rissa e bottigliate in zona stazione a Pontedera: "Situazione ormai fuori controllo"

L'episodio è avvenuto nel primo pomeriggio di giovedì in piazza Vittime dei lager nazisti, a due passi dal supermercato Coop. L'attacco di Arcenni e Bagnoli (Fratelli d'Italia)

Una rissa in pieno giorno, nel primo pomeriggio di ieri, 8 aprile, in piazza Vittime dei lager nazisti, dietro al Palazzo Rota, a Pontedera. I giardinetti sono da sempre luogo di ritrovo di pusher: un viavai continuo legato allo spaccio di droga. Ieri urla, grida e minacce tra un gruppo di stranieri, con uno di loro rimasto ferito dopo aver ricevuto una bottigliata in testa. Sul posto a sedare gli animi e a ricostruire l'episodio sono intervenuti Carabinieri e Polizia di Stato, oltre all'ambulanza del 118 per i soccorsi.

Sull'episodio sono intervenuti Matteo Arcenni e Matteo Bagnoli di Fratelli d'Italia, consiglieri comunali rispettivamenti a Terricciola e Pontedera, che denunciano una situazione di degrado e insicurezza che si trascina da anni.
"Spaccio, furti, risse in pieno giorno: a Pontedera la zona della Stazione è diventata invivibile. Ne è una conferma anche l’ultima aggressione consumatasi ieri tra pugni e bottiglie, che ha visto protagonisti alcuni cittadini stranieri. Dove sono le promesse del sindaco Franconi? Dove sono le soluzioni auspicate? Sparite con le elezioni, come succede nella migliore tradizione della sinistra che si limita a un sacco di belle parole e promesse disattese - affermano Bagnoli e Arcenni - i cittadini pontederesi non possono più tollerare questa delinquenza diffusa, bisogna arginare questo problema che ormai dilaga e che ha le proprie radici nelle politiche errate frutto di anni di malgoverno da Rossi a Marconcini, passando per Millozzi, fino a Franconi. Quattro nomi che hanno la responsabilità di questa situazione ormai fuori controllo, e di aver creato in una parte di Pontedera un vero e proprio ghetto, alla faccia dell’interrogazione e della solidarietà. Chiediamo subito un’inversione di rotta, che punti a garantire la sicurezza e a ristabilire la legalità nelle zone più critiche di Pontedera. L’attuale amministrazione e le precedenti hanno dimostrato di non essere in grado di gestire un fenomeno di delinquenza e insicurezza sempre più acuto e diffuso, mettendo così a rischio l'incolumità dei cittadini".
"È necessario un cambio di passo, non più rinviabile. Questi gli interventi da attuare per interrompere una deriva sempre più pericolosa e di minaccia per la sicurezza urbana - elencano i due esponenti di Fratelli d'Italia - controlli casa per casa per verificare il rispetto delle normative abitative, pattuglie della Polizia municipale attive h24, aumento del personale della Polizia municipale, sinergia costante con le altre forze di sicurezza, e un fondo a sostegno dei commercianti e dei cittadini vittime di furti".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rissa e bottigliate in zona stazione a Pontedera: "Situazione ormai fuori controllo"