Cronaca

Musei di Volterra: 165mila euro dal Governo per compensare le perdite del lockdown

Un contributo che non copre la totalità dei mancati incassi ma che è utile per far fronte alla ripartenza dei musei

Arrivano i ristori del Governo per i tre musei comunali di Volterra: Museo etrusco Guarnacci, Palazzo dei Priori e Pinacoteca civica.
Tra le attività più penalizzate dalla pandemia di Covid 19 vi sono stati infatti anche i musei. Anche se le aperture del 2020 (gennaio-febbraio e giugno/ottobre) hanno visto un forte incremento dei visitatori (maggiori del 2019) e degli incassi, i musei volterrani hanno avuto delle perdite per le chiusure dovute al lockdown. Una perdita di visitatori, ma anche una perdita economica che adesso viene compensata dal decreto governativo che ha stabilito di ristorare le mancate entrate dei mesi di marzo, aprile e maggio.

Il Ministero per i Beni e le Attività Culturali ed il Turismo ha così concesso 165.000 euro per i tre musei di proprietà del Comune.
"Questa somma non compensa totalmente le entrate del periodo - dichiara Dario Danti, assessore alle Culture del Comune di Volterra - andando a coprire circa l'80% del mancato introito, ma sicuramente è una forma di compensazione che giunge in un momento in cui i musei si stanno progettando per superare anche questo inverno e ripartire nelle migliori condizioni possibili. Sono numerosi i progetti partiti proprio questa settimana con i lavori di manutenzione e contenuti digitali e didattica on line che saranno presto fruibili".  


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Musei di Volterra: 165mila euro dal Governo per compensare le perdite del lockdown

PisaToday è in caricamento