Mercoledì, 22 Settembre 2021
Cronaca

Saldi: basta mettere in dubbio la professionalità dei commercianti

La replica di Confesercenti Toscana Nord all'Aduc

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

Il 27 novembre l'Associazione ADUC è intervenuta sul vostro quotidiano on line, elargendo consigli ai consumatori sull'atteggiamento da tenere in occasione dei prossimi acquisti dei prodotti a saldo. Legittima iniziativa che, se ci si fosse limitati solo a riferire i contenuti della normativa a tutela dei diritti dei consumatori sarebbe stata anche per noi lodevole e apprezzata. Ma da parte dell'ADUC ci si è voluti soffermare, un po' troppo e inopportunamente a nostro giudizio, su gratuite illazioni nei confronti degli operatori commerciali che, a loro dire, molto probabilmente nelle occasioni dei saldi, si approfittano dell'ingenuità dei propri clienti cercando di affibbiar loro "fregature" ad ogni costo. Non è così amici dell'ADUC. Controllate pure i prezzi praticati prima e quelli praticati al momento dei saldi, controllate la merce esposta e verificate se durante i saldi si introducono altre merci. Una volta per tutte controllate e se qualche commerciante non si comporta con lealtà, contro il dettato normativo denunciatelo pure pubblicamente. Se lo meriterebbe. Ma smettiamola una volta per tutte di buttare discredito su una intera categoria di operatori. Alcuni anni addietro, riportato dalle cronache locali, la stessa Polizia Municipale controllò i prezzi in vetrina almeno un mese prima e li controllò nuovamente alcuni giorni prima dell'inizio dei saldi per verificare se a quel momento i prezzi gonfiavano per poi, a saldo, scontati, avessero lo stesso prezzo originale. Al termine nessun operatore commerciale venne iscritto nel libro dei disonesti. Ma si pensa davvero che i consumatori, compresi quelli rappresentati dall'ADUC siano talmente ingenui da farsi infinocchiare? Ma pensate davvero che la nostra categoria intenda lavorare con questi espedienti? Se lo pensate davvero siete fuori dalla realtà. Sono tempi duri questi. Duri per tutti anche per i commercianti ma come tutti si tira la cinghia e si va avanti sperando in tempi migliori ma le azioni di bassa lega le lasciamo ad altri.

Giulio Garzella, Confesercenti Toscana Nord

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Saldi: basta mettere in dubbio la professionalità dei commercianti

PisaToday è in caricamento