menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Volterra: dalla Regione arriva un contributo per il 'Sale Energetico' della Locatelli

L'obiettivo dell'azienda è quello di diminuire il consumo di energia e i costi di produzione

Con la partecipazione al bando in materia di ricerca e sviluppo indetto nel 2020 dalla Regione Toscana, la Locatelli di Saline di Volterra è stata ammessa alla realizzazione e allo sviluppo del progetto 'SE2030 Sale Energetico' grazie ai contributi che la stessa Regione ha messo a disposizione delle imprese toscane.
Il Bando 2 'Progetti di ricerca e sviluppo delle MPMI' del POR FESR 2014/2020, approvato rispettivamente, con Decreto Dirigenziale n. 3647 del 4 marzo 2020 e con Decreto Dirigenziale n. 3553 4 marzo 2020 permetterà alla Locatelli di realizzare con il supporto del Consorzio Polo Tecnologico Magona un progetto a largo spettro per un valore di euro 1.500.000.

Il progetto 'Sale Energetico' godrà, per la sua realizzazione, di un contributo totale di euro 600.000 a fondo perduto proprio grazie all'ammissione al finanziamento. L'esecuzione dei lavori verrà seguita da Sviluppo Toscana S.p.A., società totalmente partecipata dalla Regione Toscana che opera quale organismo intermedio per la gestione dei progetti.

"L'obiettivo perseguito dalla Locatelli con SE2030 è quello di investire sul piano della ricerca e della sperimentazione, in modo da implementare lo sviluppo tecnologico e l’innovazione dell'azienda - sottolineano dall'impresa di Saline - va da sé che l’investimento verrà realizzato e localizzato a Saline di Volterra e in linea con la Strategia di Ricerca e Innovazione per la 'Smart Specialisation in Toscana' il progetto 'SE2030 Sale Energetico' della Locatelli riguarderà tutto ciò che è legato all'estrazione del sale e alla realizzazione di prodotti come il sale farmaceutico, il sale energetico, i prodotti di carbonato di litio (essenziale nella produzione di batterie automotive o elettroniche) e tanti altri prodotti affini per permettere a questa azienda di diminuire il consumo di energia e i costi di produzione ottenendo prodotti di altissima qualità e di maggior valore aggiunto". "In sostanza - concludono - si tratta di un concentrato di investimenti che costituiranno vantaggi competitivi durevoli, basati sulla capacità di diversificazione produttiva e sulla specializzazione tecnologica di questa azienda toscana che investe e produce nel territorio volterrano grazie ad una materia prima che da secoli contribuisce con il suo valore aggiunto a far conoscere ed apprezzare la Toscana nel mondo".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Covid, la Toscana passa in zona arancione

  • Eventi

    I film in uscita ad aprile su Amazon Prime Video

Torna su

Canali

PisaToday è in caricamento