Trasporto pubblico: indetto sciopero di 8 ore degli operatori della Ctt Nord

Terza agitazione sindacale dopo le giornate del 29 aprile e del 25 maggio. Questa volta interessate le provincie di Pisa, Livorno e Massa Carrara. Dalle 9 alle 17 fermi gli addetti al movimento, alle biglietterie ed al rifornimento

Non si fermano le proteste dei sindacati per i lavoratori della Ctt Nord, che così proclamano un nuovo sciopero questa volta per il giorno 11 luglio. Autobus a rischio per le aree Pisana-Valdera-Valdarno-Val di Cecina dalle ore 9 alle ore 17. In agitazione degli addetti al movimento, alle biglietterie, ai depositi ed al rifornimento. Per l'intera giornata invece incroceranno le braccia gli addetti alle officine e agli uffici.

Le sigle Filt Cgil, Fit Cisl e Faisa Cisal di Pisa insistono sul fatto che non ci sia stata nessuna apertura da parte dell'azienda a seguito dei due precedenti scioperi, quello del 29 aprile e quello del 25 maggio. Le motivazioni infatti restano le stesse: "stato di assoluta inefficienza del parco veicolare in uso presso la Ctt Nord; relazioni industriali non corrette con le scriventi Oo Ss, difforme organizzazione del personale nei diversi settori aziendali, rispetto a quanto previsto dal Ccnl di categoria; tutto ciò anche a seguito della disdetta degli accordi di secondo livello in tutte le sedi aziendali delle Province di Livorno, Lucca e Pisa".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Un'offesa senza precedenti": è polemica sul video del trapper Bello Figo girato all'Università

  • Meteo, quando arriva la neve in pianura

  • Neve e ghiaccio in Toscana: allerta meteo

  • "Elicotteri da guerra nella fabbrica di Ospedaletto": Rebeldia contro Leonardo Spa

  • Donna vuole buttarsi dal viadotto a Porta a Mare: salvata

  • Donna scomparsa a Volterra: trovata morta in fondo alle Balze

Torna su
PisaToday è in caricamento