Mercatone Uno a Navacchio: rischio chiusura, sciopero e proteste dei dipendenti

L'azienda ha consegnato al Tribunale di Bologna la richiesta di concordato preventivo, mentre al negozio c'è il fuori tutto. Troppi i segnali di una chiusura imminente, a rischio 36 posti di lavoro. Annunciato lo sciopero ad oltranza, iniziato sabato

Nella totale incertezza, dall'oggi al domani. E' questa la situazione dei 36 dipendenti del Mercatone Uno di Navacchio, in sciopero da sabato davanti il punto vendita, con la ferma intenzione di restare mobilitati finché non si avrà la certezza di almeno un aiuto dalle istituzioni. La catena è in fase di ristrutturazione aziendale, tanto da aver presentato al Tribunale di Bologna la richiesta di concordato preventivo, ed ha al contempo avviato per 34 negozi in tutta Italia, compreso questo nel Comune di Cascina, l'offerta del fuori tutto.

Un segnale inequivocabile e preoccupante per i lavoratori e per Filcams-Cgil, che così insieme sono scesi in strada per difendere l'occupazione e protestare contro una politica aziendale del tutto inaspettata. "Loro ci hanno messo il capitale – racconta una dipendente, in presidio davanti l'ingresso chiuso per sciopero – ma noi ci abbiamo messo tanti anni della nostra vita, tanti sacrifici. Adesso, senza dirci nulla, l'azienda vuole svuotare il nostro negozio e mandarci a casa. L'azienda non ha fatto chiarezza".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Si parla infatti anche di società interessate a rilevare l'attività, ma non ci sono notizie ufficiali. Cresce così la paura e la necessità per i lavoratori di mandare un segnale forte alle istituzioni. Il messaggio alla politica è chiaro: "Vorremmo che le istituzioni, anche locali, ci fossero vicine, che portino la nostra voce a chi di dovere". Ieri sera il sindaco di Cascina Alessio Antonelli ha fatto un sopralluogo al punto di vendita ed ha incontrato i lavoratori, invitandoli lunedì ad un incontro per discutere della loro situazione.

>>> IL VIDEO DI TESTIMONIANZA <<<

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto travolge tavoli e clienti di una pizzeria in via dell'Aeroporto

  • Coronavirus e sovraffollamento, nuova ordinanza: positivi inviati in albergo

  • Meteo, il gran caldo ha i giorni contati: torna il maltempo

  • Cede controsoffitto all'interno dell'ospedale Cisanello

  • Coronavirus in Toscana: 5 nuovi casi, di cui 2 a Pisa

  • Coronavirus in Toscana: 4 nuovi casi, di cui 2 a Pisa

Torna su
PisaToday è in caricamento