Cronaca

Sciopero treni, alta adesione: i sindacati tornano a chiedere atti concreti

L'agitazione era stata proclamata per protestare contro la scarsa sicurezza per ferrovieri e cittadini nelle stazioni e a bordo dei treni dove sempre più spesso si verificano aggressioni

"Altissima adesione dei ferrovieri" allo sciopero indetto da Filt-Cgil, Fit-Cisl e Uiltrasporti, con una partecipazione media alla protesta "del 70%". Nel dettaglio, fanno sapere i sindacati, le adesioni si attestano all'85% per quel che riguarda biglietterie e assistenza clienti, "con punte del 95%"; all''80% i capitreno; tra il 40% e il 50% i macchinisti.


Numeri che, sottolineano i sindacati, hanno "inciso in maniera importante sulla circolazione ferroviaria, evidenziando, la necessità di risolvere in tempi rapidi il problema delle aggressioni al personale del Gruppo Fs che opera front-line". I sindacati, quindi, nel giorno dello sciopero, ribadiscono "con forza che azienda e istituzioni hanno il dovere di garantire la sicurezza dei lavoratori e di tutti i cittadini che utilizzano il treno, mettendo in campo tutte le azioni necessarie atte a scongiurare episodi violenti negli ambienti ferroviari". Le parti sociali, quindi, chiedono "impegni concreti e tangibili per la risoluzione del problema", in assenza dei quali, "forti di questo risultato, siamo determinati ad andare avanti con ulteriori mobilitazioni".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sciopero treni, alta adesione: i sindacati tornano a chiedere atti concreti

PisaToday è in caricamento