Cronaca Centro Storico / Via Collegio Ricci

Richiami nazisti su materiali del Teatro Rossi Aperto: "Gesto squadrista"

Svastiche e scritte antisemite sul quaderno dell'associazione tenuto in teatro: "Atto molto grave, non era mai successo"

Un chiaro richiamo al nazismo, in spregio all'impegno civico del Teatro Rossi Aperto e con un apparente sostegno alla follia hitleriana. L'associazione oggi, 11 settembre, denuncia il caso dell'apparizione di scritte offensive su materiali tenuti in via Collegio Ricci. Forse un raid di ragazzi, ma certamente di pessimo gusto, specie per il valore politico distorto che l'episodio può comportare.

"Quello che è accaduto nelle scorse ore al Tra è di una gravità senza precedenti. Queste foto non hanno bisogno di molti commenti: un messaggio di stampo nazista forte e chiaro, che non può essere derubricato alla voce 'goliardia'. Non era mai accaduto. Il teatro è un presidio aperto, democratico, inclusivo, ispirato ai valori della resistenza e ai principi della Costituzione repubblicana. Rifiutiamo e denunciamo questo gesto, ne condanniamo fermamente lo spirito razzista e antisemita".

"Se pensano - insiste il Tra - di intimidire chi faticosamente rende da 6 anni quel luogo un bene comune si sbagliano di grosso. Ci appelliamo a tutte e tutti, dalle istituzioni pubbliche e culturali di questa città ai singoli,  per non lasciare solo il Tra e per individuare, isolare e condannare questi gesti squadristi".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Richiami nazisti su materiali del Teatro Rossi Aperto: "Gesto squadrista"

PisaToday è in caricamento