Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca

Marina di Vecchiano: pescatori 'beccati' con troppi chili di telline nella rete

Sono stati gli uomini della Guardia Forestale ad intervenire, bloccando i quattro pescatori. La legge prevede che non si possano superare i cinque chili di telline pescate. Multa da 4mila euro. I molluschi sono stati rilasciati in acqua

Sequestrate dalla Guardia Forestale del Comando Stazione di San Rossore, all'interno del Parco, in località Case di Marina di Vecchiano, 400 chili di telline. Il sequestro è il risultato di diversi interventi effettuati dai Forestali nel corso di un'attività di servizio mirata al contrasto della pesca abusiva di telline lungo appunto la fascia costiera della Tenuta di San Rossore.


I pescatori, quattro persone già note agli agenti, sono stati fermati al rientro dalla giornata di pesca mentre trasportavano il cospicuo bottino di molluschi bivalvi, catturati in quantità largamente superiore al massimo consentito per legge. La legge, infatti, prevede che un pescatore dilettante possa pescare non oltre 5 kg di specie ittiche, al fine di tutelare le risorse biologiche marine ed evitarne la commercializzazione che sfugge alla catena dei controlli igienico sanitari e di tracciabilità. Ai quattro sono state contestate sanzioni per 4000 euro. Le telline, che avevano un valore commerciale di circa 7000 euro, dopo la confisca sono state rilasciate nel loro ambiente naturale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marina di Vecchiano: pescatori 'beccati' con troppi chili di telline nella rete

PisaToday è in caricamento