Irruzione della Municipale a Santa Croce in Fossabanda: sgomberati due occupanti abusivi

L'azione degli agenti nella mattinata di venerdì. Nel corso dei successivi controlli sono state rinvenute anche sostanze stupefacenti poste sotto sequestro

Irruzione della Polizia Municipale ieri mattina, 27 giugno, all’interno dei locali dell’ex convento di Santa Croce in Fossabanda, di proprietà comunale. Gli agenti dei nuclei operativi di Sicurezza Urbana (NOSU), Nucleo Operativo della Stazione e Distaccamento Pisa Nord est, coadiuvati dal Pronto intervento, hanno sorpreso due occupanti abusivi mentre stavano ancora dormendo, uno in una stanza al piano terra e l’altro al primo piano. Si tratta di due cittadini stranieri, risultati irregolari sul territorio italiano, uno di questi con precedenti penali. Nel corso dei successivi controlli gli agenti trovavano anche sostanze stupefacenti subito poste sotto sequestro. I locali sono stati liberati e i due denunciati a piede libero per occupazione abusiva di edificio pubblico.

"Si tratta di un ulteriore importante risultato della Polizia Municipale, la seconda operazione di sgombero di immobili occupati abusivamente - dichiara l’assessore alla sicurezza Giovanna Bonanno - compiuta dalla Polizia Municipale nel giro di una settimana dopo quella nella zona di via Cattaneo. Operazioni che seguono allo sgombero avvenuto nel mese di maggio nell’immobile di via Abba a Porta a Lucca. Operazioni che ho fortemente voluto con gli agenti che sono intervenuti dopo aver ricevuto la segnalazione dell’occupazione in corso. Adesso provvederemo a rendere inaccessibile l’immobile in maniera definitiva, affinché non si ripetano episodi di occupazione abusiva".

"Dopo alcuni controlli eseguiti presso l’immobile di Santa Croce in Fossabanda da parte dell’Ufficio Patrimonio - spiega il vicesindaco Raffaella Bonsangue - abbiamo verificato la possibilità di intrusioni notturne dentro alcune stanze dell’immobile e abbiamo provveduto subito ad informare la Polizia Municipale che è intervenuta immediatamente in modo da cogliere sul fatto gli occupanti. L’operazione, frutto di un lavoro di sinergia con l’assessore alla Sicurezza, adesso prevederà un intervento per mettere maggiormente in sicurezza l’immobile".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo decreto dal 16 gennaio: prosegue lo stop agli spostamenti tra regioni

  • Coronavirus in Toscana: 379 nuovi casi positivi

  • Bonus mobili 2021, come ottenere le detrazioni: i requisiti

  • Coronavirus, le palestre GimFive in protesta: anche a Pontedera struttura aperta il 15 gennaio

  • Pisa S.C., vicina la svolta: il magnate russo Knaster vuole acquistare il club

  • Emergenza, ipotesi divieto di asporto dopo le 18 per i bar: "E' tempo di disobbedire"

Torna su
PisaToday è in caricamento