Cronaca Centro Storico / Lungarno Mediceo

Museo di San Matteo, commenti su Tripadvisor: "In stato di abbandono, non c'è nessuno"

Il consigliere comunale di Forza Italia - Pdl Giovanni Garzella ha presentato una interpellanza al sindaco per avere delucidazioni sulla condizione in cui si trova l'importante sede espositiva sui lungarni. "Sono rimasto sconvolto" dice

Commenti che lasciano l'amaro in bocca e che mettono in evidenza lo stato in cui si trova il Museo di San Matteo, un gioiello che sembra però abbandonato a se stesso. E' il consigliere comunale di Forza Italia-PDL a sottoporre l'argomento in un'apposita interpellanza dopo aver letto alcuni giudizi su Tripadvisor, il portale che pubblica le recensioni di ristoranti, alberghi e attrazioni turistici, inserite direttamente da chi per quei luoghi ci è passato.

"Leggendo commenti su Tripadvisor sul Museo di San Matteo sono rimasto sconvolto - scrive Garzella - non posso immaginare che corrisponda al vero quanto sia dichiarato in tale sito. Pertanto, nell’allegare alcuni commenti pubblicati su internet, chiedo al sindaco di sapere che notizie ha sul Museo di San Matteo anche al fine di replicare duramente se ciò sia falso".

ECCO I COMMENTI RIPORTATI NEL TESTO DELL'INTERPELLANZA

"Appena entrati al museo ci siamo sentiti ospiti indesiderati; il personale sembrava quasi scocciato della nostra presenza! Inoltre l' intero museo e' in uno stato
di completo abbandono e le uniche opere veramente importanti si trovavano in una esposizione temporanea al Louvre ma ciò non era stato segnalato ovviamente
nel sito del museo. L'illuminazione era scarsa. Ci hanno fatto depositare le borse ma ad altri turisti no. Percorso di visita non indicato".

"Le opere sono di altissimo livello come anche la struttura che le ospita, molto bella, ma l'accoglienza è stata davvero squallida: alla biglietteria ho dovuto
aspettare ( ero l'unico visitatore) che l'addetta mandasse dei messaggi, salutasse un collega e quant'altro; non c'è una guida di questo splendido patrimonio se non un pieghevole insufficiente e non degno di nota, la luce era talmente bassa che a malapena in alcune sale si vedevano le opere esposte, manca un bookshop, il bagno l'ho cercato ma non l'ho trovato e non sapevo a chi chiedere perchè non c'era nessuno. Credo che un museo come questo meriti personale più
adeguato e comunque un'organizzazione più efficiente. Da vedere comunque vista la qualità delle opere".

"Come in altri musei pisani, manca una giusta pubblicità e valorizzazione del posto".

"Mancano guide che darebbero un valore aggiunto inestimabile per il turista o chi ha voglia di tuffarsi e godere della bellezza del passato".

"Purtroppo il personale è a dir poco vergognoso, intento a giocare con il portatile e quasi scontroso, perche il Comune non li impiega come guide invece di farli annoiare a non far niente?".

"Malgrado il caldo eccessivo, visitare questo museo è stato interessante, qui ho trovato la maggior parte delle statue e quadri originali provenienti dalle varie chiese Pisane".

"La pecca più grossa; la mancanza di un giusto grado igrometrico nelle varie sale, a grave nocumento per i dipinti su legno".

"Se avete un'ora di tempo e vi piace la pittura antica, non potete perdere questo museo.
Segnalo in particolare: le sculture esterne provenienti dalla chiesa di Santa Maria della Spina, conservate in un'apposita sala con video di presentazione; numerose statue lignee provenienti da tutta la Toscana; molte opere su tavola (polittici, pale d'altare...).
Note negative: il chiostro da cui si passa per salire al primo piano era in stato di totale abbandono; sabato 10 agosto 2013 sono arrivato alle 9.30 e credo di essere stato il primo visitatore; dopo aver lasciato lo zaino in un armadietto, ho visitato il museo, con una custode quasi sempre alle calcagna (ma questo non è un problema, almeno lavorano...); non credo di aver visto altri visitatori oltre al sottoscritto".

"Lo abbiamo visitato alle ore 16,00 di un afosissimo pomeriggio di fine luglio ma... Nel museo eravamo solo noi 4 e un altra persona ed oltre a chi ci ha fatto
il biglietto in entrata abbiamo incontrato una sola sorvegliante intenta a leggere news sul suo portatile".

"Muri scrostati, aria condizionata inesistente, capolavori abbandonati alla nostra merce (c'erano le telecamere ma visto la stato generale potevano benissimo essere gusci vuoti) e ultima chicca i pezzi il San Rossore di Donatello e il San Paolo di Masaccio "assenti ingiustificati" infatti un cartello (posto dove dovevano essere queste e altre opere ATTENZIONE che dei prestiti non c'era alcun avviso in biglietteria) riportava che erano in mostra in Cina fino ad aprile 2013: visto che eravamo a fine luglio abbiamo chiesto all'unica sorvegliante incontrata dove fossero finiti e lei ci ha detto che erano stati dati in prestito ad altra diversa mostra.... Bohhh".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Museo di San Matteo, commenti su Tripadvisor: "In stato di abbandono, non c'è nessuno"

PisaToday è in caricamento