Coronavirus, Diritti in Comune chiede la sospensione degli sfratti: "Misura urgente e di buon senso"

"Non è pensabile - scrive il gruppo - che mentre si chiede alle persone di stare in casa vi siano famiglie che rischiano di ritrovarsi per strada"

Sospensione immediata dell'esecuzione degli sfratti e degli espropri immobiliari per pignoramenti, finché non sarà superata l’emergenza sanitaria e non saranno ripristinate normali condizioni di convivenza. E' quanto chiede Diritti in Comune (Una Città in Comune, Rifondazione Comunista Pisa, Pisa Possibile) al Prefetto di Pisa, un "provvedimento necessario e di buon senso che i sindacati degli inquilini stanno chiedendo con insistenza al Governo e in tutti i Comuni". Il gruppo ha "inviato ripetute lettere, al momento senza risposta". 

"Non è pensabile - valuta il movimento politico - che, nel momento in cui si chiede giustamente alle persone di stare in casa e di ridurre quanto più possibile le relazioni sociali, vi siano, invece, famiglie che rischiano di ritrovarsi per strada. Tanto più se si tratta di famiglie in condizioni di particolare fragilità, con minori, persone anziane e disabili, o comunque in condizione di grave difficoltà economica. Il rischio concreto è che, in assenza di una sospensione degli sfratti, queste persone siano costrette a trovare soluzioni emergenziali e di fortuna, assumendo comportamenti non corretti rispetto alle disposizioni date contro la diffusione del contagio".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Abbiamo chiesto al sindaco Conti e all’assessore alle politiche abitative di farsi carico anche loro, insieme a noi, di questa richiesta al Prefetto. Anche perchè non è sensato né accettabile che, in questo momento, le forze di polizia siano impegnate a eseguire degli sfratti. Si tratta di un provvedimento urgente e non rinviabile, che risponde a buon senso e lungimiranza. Ci auguriamo che il Prefetto di Pisa, così come fatto da quello di Milano e di altri comuni tra cui Firenze, proceda subito in questa direzione" conclude Diritti in Comune. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni comunali a Cascina: è ballottaggio tra Betti e Cosentini

  • Schianto nella notte a San Piero a Grado: muore 26enne

  • Elezioni regionali Toscana 2020, le proiezioni: Giani in vantaggio

  • Elezioni Regionali, Ceccardi sconfitta anche nella sua Cascina

  • Covid a scuola: due classi di licei pisani in quarantena

  • Coronavirus a scuola, tre studenti positivi: quarantena per compagni di classe e insegnanti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PisaToday è in caricamento