Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca

'Sotto la maglia batte un cuore': 100 divise del Pisa in regalo ai bisognosi

L'iniziativa di Confcommercio e Ac Pisa 1909 vuole regalare un momento di gioia ai meno fortunati o materiale per raccolte fondi

Confcommercio Pisa e l'Ac Pisa 1909 insieme per 'Sotto la maglia batte un cuore'. Un gruppo di imprenditori legati all'associazione di categoria ha deciso di acquistare 100 maglie ufficiali dei nerazzurri per donarle a vari soggetti pisani che si occupano dei meno fortunati. Questi potranno servirsene in tutta libertà: l'obiettivo è far si che ogni maglia possa essere motivo di soddisfazione e gratificazione per chi la riceverà, che sia semplicemente esposta o donata ad una persona, che sia messa come premio o all'asta per una raccolta fondi.

"Un gesto piccolo e originale che non pretende di cambiare il mondo - scrive Confcommercio - ma vuole coinvolgere i principali attori della città in un'originale iniziativa di solidarietà". "Le piccole e medie imprese sono il motore pulsante dell'Italia - ha spiegato l'avvocato Vincenzo Taverniti del Cda del Pisa - e quella che presentiamo oggi è una iniziativa importante, convinti come siamo di portare i colori nerazzurri sempre più ovunque in città".

Il vicepresidente di Confcommercio Pisa Alessandro Trolese parla della volontà di "sostenere l'Ac Pisa 1909 con un'attenzione e uno sguardo rivolti anche a chi soffre. Tutto questo nell'anno in cui Pisa si è aggiudicata la nomina di città Europea dello Sport, il cui logo è stato inserito sulle maglie ufficiali dell'Ac Pisa 1909, fatto che renderà uniche nella storia queste originali maglie nerazzurre".

Dal canto suo il Pisa ha offerto il proprio contributo all'iniziativa di solidarietà offrendo le maglie agli imprenditori ad un prezzo di favore, indumenti che sono del tutto particolari. Spiega infatti il direttore generale Fabrizio Lucchesi: "Si tratta di 100 maglie da gioco in tutto e per tutto identiche a quelle che i giocatori indossano in campo, provviste delle necessarie autorizzazioni. Per capirci, sono maglie che non si trovano nei negozi, proprio perché volevamo offrire un significativo valore aggiunto a quella che consideriamo una delle più belle iniziative nelle quali siamo stati coinvolti sino ad oggi".

Le imprese coinvolte: ConfcommercioPisa, Alessandro Trolese (Bar Kinzica), Francesco Martinelli (Martinelli Immobiliare), Francesco Ciampi (Omnia Serramenti), Leonardo Taglioni (Mare Immobiliare), Beatrice e Roberto Dolcetti (Edilcomes), Andrea Ferrari (Recapiti Ferrari), Fabrizio Fontani (L'Incanto di Boccadarno), Davide Lattanzi (Lattanzi Group), Virgilio Ruglioni (Tirrenia Doc Caffè), Roberto Rocchiccioli (Compagnia Interportuale Pisana), Chiara Fontanabona (Dall'Ape alla Zebra).

Le associazioni beneficiarie: Stella Maris, Pediatria Pisa, Associazione A.R.N.O., Insieme per Christian, Agbalt, Ass. Oncologica Pisana Piero Trivella, A.R.P.A., Second Family, Sport For Children Onlus, Lilt, Avis, Lions Pisa Host, Comitato Combattenti Gioco del Ponte, Croce Rossa Italiana, Palp, Gioia di Vivere Bambini in Ecuador.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

'Sotto la maglia batte un cuore': 100 divise del Pisa in regalo ai bisognosi

PisaToday è in caricamento