Lunedì, 2 Agosto 2021
Cronaca

Terremoto, dal CdM stato di emergenza in Lunigiana: soldi anche a Pisa

Cinque milioni di euro sono stati stanziati dal Consiglio dei Ministri per far fronte all'emergenza nei territori colpiti dal sisma di venerdì. Stanziamenti anche in provincia di Pisa, colpita dal maltempo dello scorso marzo

Arno in piena e temporale a Pisa lo scorso marzo (foto Francesco Malasoma)

Stato di emergenza per le zone della Lunigiana e della Garfagnana colpite dal terremoto di venerdì scorso. Il Consiglio dei Ministri ha riconosciuto la particolare gravità della situazione così ha stanziato 5 milioni di euro per affrontare nell'immediatezza le difficoltà vissute in quei territori, ancora alle prese con lo sciame sismico e con tanta, tanta, paura. Il Consiglio del Ministri ha inoltre esteso ad alcuni Comuni della provincia di Pisa la dichiarazione di stato d'emergenza per le avversità atmosferiche del marzo scorso, quando le violente piogge provocarono non pochi disagi in molte zone del nostro territorio.

"Intendo esprimere soddisfazione per il lavoro svolto dalla Regione nel chiedere fin da subito, e in modo efficace, l’intervento del Governo - ha affermato Ivan Ferrucci, consigliere regionale e coordinatore della segreteria del Pd toscano - un intervento che sarà essenziale per coprire le spese urgenti e proseguire con misure di prevenzione per la messa in sicurezza dei territori soggetti a rischio idrogeologico e sismico”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terremoto, dal CdM stato di emergenza in Lunigiana: soldi anche a Pisa

PisaToday è in caricamento