Giovedì, 24 Giugno 2021
Cronaca Barbaricina / Via della Fossa Ducaria

Lavori pubblici: si va verso un'Aurelia senza semafori

Proseguono i lavori per la rotonda fra la via Aurelia e via Fossa Ducaria, in zona Cep. L'obiettivo è quello di eliminare tutta la segnaletica semaforica lungo la statale fino a Madonna dell'Acqua

Un'infrastruttura strategica per la città e l'asse viario che la collega a nord con Migliarino e a sud con Coltano, che sta andando incontro ad un ammodernamento e ad un cambio di look radicale. I lavori sulla statale Aurelia stanno proseguendo con l'allestimento della quinta rotatoria sul tratto che percorre il territorio dell'amministrazione comunale pisana: entro la fine di agosto l'incrocio fra Lungarno Leopardi, via Aurelia e via della Fossa Ducaria lascerà il posto al nuovo svincolo stradale.

VIA TUTTI I SEMAFORI. "Si tratta di un investimento di circa 620mila euro, 400mila dei quali investiti direttamente dalla Regione Toscana. I lavori sono stati presi in carico dalla ditta Del Debbio - spiega l'assessore ai Lavori Pubblici, Andrea Serfogli - che ha vinto la regolare gara d'appalto. Il cantiere si è aperto a metà marzo, ed ha visto una fase preliminare nella quale sono state portate avanti le procedure di bonifica del terreno da eventuali ordigni bellici e per il rilievo di materiale di interesse archeologico". I lavori veri e propri sul manto stradale e sulla carreggiata sono iniziati nel mese di aprile e saranno ultimati entro il 31 agosto

Il cantiere nelle prossime settimane completerà il rifacimento della pavimentazione stradale, la struttura della rotatoria (che avrà un diametro di 40 metri), l'installazione della segnaletica e dell'illuminazione, l'asfaltatura, le aiuole e le zone di verde e la costruzione dei marciapiedi.

"L'obiettivo finale di questa grande opera infrastrutturale vissuta 'a tappe' - commenta il sindaco, Marco Filippeschi - è di togliere tutti i semafori nel tratto dell'Aurelia che scorre sul territorio del comune di Pisa. La Regione Toscana ha compreso l'importanza di questi lavori pubblici, tanto da sovvenzionare con fondi propri anche le precedenti opere che sono già state ultimate. Con i sindaci di Vecchiano e San Giuliano Terme potremmo a breve portare allo studio l'introduzione delle rotatorie fino allo svincolo autostradale di Migliarino". Il progetto 'pisano' sull'Aurelia (concordato con la Regione) prevede che, una volta terminata la rotatoria nella zona del Cep, si passi all'incrocio con viale delle Cascine. Sarà questo il penultimo step del percorso, che verrà completato poi con l'eliminazione del semaforo all'altezza di Madonna dell'Acqua.

LE MODIFICHE ALLA VIABILITA'. La rotatoria verrà costruita con un asse decentrato rispetto alla carreggiata dell'Aurelia: sarà infatti leggermente sbilanciato verso via della Fossa Ducaria, per permettere all'attigua caserma Bechi - Luserna di avere un ingresso indipendente allo svincolo. Proprio dal lato della caserma verrà costruito un marciapiede largo 1.5 metri, e sullle banchine della nuova sede stradale verrà effettuato un intervento di idrosemina, per rendere il terreno più sicuro. 

Una volta ultimata la rotatoria, coloro i quali giungeranno da Lungarno Leopardi saranno obbligati alla svolta a destra: arrivati alla rotonda, potranno proseguire in tutte le direzioni. Sarà infatti vietata la svolta a sinistra dal lungarno grazie alla costruzione di un cordolo spartitraffico invalicabile fra i due sensi di marcia. 

Via Ippica, che fino al termine del cantiere costituirà la via alternativa di accesso all'incrocio per i residenti di Barbaricina e del Cep, una volta terminata la rotatoria verrà chiusa al traffico motorizzato e passerà ad essere un tratto ciclopedonale che si congiungerà con il percorso già realizzato nel quartiere del Cep.

rendering rotatoria aurelia via fossa ducaria CEP-2

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavori pubblici: si va verso un'Aurelia senza semafori

PisaToday è in caricamento