Cronaca

Pontedera: inaugurato un punto di stoccaggio delle carcasse degli animali morti

il sito sarà gestito da Ecofor Service. “L’impianto di transito - spiega l'assessore Sanavio - è stato pensato al fine di ridurre il costo dello smaltimento tramite incenerimento dei sottoprodotti di origine animale"

L’assessore provinciale alla difesa fauna Giacomo Sanavio

Inaugurato a Gello di Pontedera, all’interno del sito di Ecofor Service Spa, un punto di stoccaggio delle carcasse degli animali morti nelle aziende agricole per il successivo invio agli impianti di smaltimento. Presenti, nella circostanza, il presidente della stessa Ecofor Service Paolo Landi; la Provincia di Pisa, con l’assessore alla difesa fauna Giacomo Sanavio; il Comune di Pontedera, con il sindaco Simone Millozzi; i vertici delle organizzazioni professionali agricole.

“L’impianto di transito - spiega Sanavio - è stato pensato al fine di ridurre il costo dello smaltimento tramite incenerimento dei sottoprodotti di origine animale, provvedimento comunitario obbligatorio per gli allevatori a seguito della comparsa della BSE (encefalite spongiforme bovina)”. Il punto stoccaggio carcasse è stato realizzato proprio dalla Provincia, su finanziamento della Regione Toscana, d’intesa con le organizzazioni agricole e l’Associazione regionale allevatori ed è stato affidato in gestione a Ecofor Service, a seguito di una specifica manifestazione di interesse.

“La Provincia - prosegue Sanavio - ha voluto cogliere pienamente l’opportunità dell’allestimento dell’impianto di transito per risolvere anche il problema legato allo smaltimento della selvaggina abbattuta durante le operazioni di controllo gestite dalla Provincia stessa e dagli ATC 14 e 15 territorialmente competenti: operazioni queste previste dalla normativa di settore e legate a piani di abbattimento programmati e regolarmente autorizzati”.

Queste le tariffe da applicare alle varie tipologie di carcasse animali concordate di concerto con le  organizzazioni agricole e l’Associazione regionale allevatori:
Ovi-caprini, euro 25/capo. Altre categorie compreso lo scarto di macellerie, euro 0,40/Kg. Tutte le altre categorie: fino a 50 Kg di peso (cani, gatti, maialini, selvaggina) euro 30; da 50 a 100 Kg, euro 48; da 100 a 250 kg, euro 96; da 250 a 1.000 kg, euro 240; oltre 1.000 kg, prezzo da concordare. Selvaggina abbattuta durante operazioni di controllo gestite da Provincia e ATC 14 e 15, euro 0. Selvaggina in carico alla Provincia (derivante da incidenti, confische), euro 0.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pontedera: inaugurato un punto di stoccaggio delle carcasse degli animali morti

PisaToday è in caricamento